aggiornato il 23/11/2011 alle 13:43 da

Sesta vittoria a Sammichele, Sei Sport capolista

CASTELLANA – sei_sport_SAMMICHELE-SEI_SPORTLa Sei Sport conferma il suo numero fortunato, infatti con sei gare e sei vittorie è riuscita a superare la prima della classe, Libertas/Volley è Vita. Dopo sei settimane a difendere il secondo gradino della classifica, i camaleonti di Gaspare Spina si trovano a dover custodire la sola misura che li separa dall’ex capolista. A lei il compito di ritentare la scalata nella nona giornata del girone di andata sul campo del Palagrotte di Via Dell’Andro a Castellana, in un match che si disputerà il 10 dicembre. Fino ad allora bisogna ancora macinare successi. Intanto la nuova posizione in classifica giunge dopo un passo falso della diretta concorrente. Contro Pallavolo Andria, nel match casalingo dello scorso 19 novembre, Libertas/Volley è Vita si è complicata la strada perdendo a tie-break una partita dal destino quasi scontato visto il vantaggio di due set a zero.

Invece Sei Sport ha battuto l’Asd Gs Sammichele (Ba) ed ora ha il compito di sfidare se stessa. Con 17 punti, la formazione capitanata da Giovanni Torres detiene il record stagionale di inviolabilità, fuori e dentro le mura amiche.

Ancora protagonisti di questo successo, come accade da diverse settimane, i più giovani del roster: Francesco Mongelli già dal fischio di inizio al posto di De Mattia, e Pietro Taccone, centrale più volte al posto di Torres. Ma al talento diciannovenne un problema alla caviglia, durante il match, lo ha rimesso fuori dal rettangolo e forse per tutta la settimana di allenamenti. E così la situazione per Mister Spina si fa più critica. Si allunga la fila nell’infermeria di casa Intini, oltre che l’elenco degli assenti. Il tecnico commenta: “Siamo in un momento favorevole della stagione dal punto di vista squisitamente statistico e, per ora, sulla carta. Viviamo il lavoro della palestra con deficit costanti per infortuni e con deficit di presenze, dovute a situazioni professionali, personali di ogni singolo giocatore che non discuto affatto, ma che sovrapposte e coincidenti creano forti disagi soprattutto in fase di allenamento. Le gare, poi, ne sono lo specchio. Vedo ancora lontana la tenuta mentale sul campo, ancora labile, scostante e poco tenace. Finché saremo una squadra che sceglie di spendersi in base al valore di ogni avversario indicato dalla classifica e non da quello espresso sul campo rischieremo di venire meno proprio negli appuntamenti importanti. A quelle gare si arriva pronti con la testa e non con le braccia”. Spina non si sbottona sul primato stagionale. Anche il calendario si presta meno generosamente alle istanze del club verde-nero, che anticiperà a sabato 26 novembre, ore 16.00 la settima gara di andata per gli impegni della nazionale italiana juniores maschile previsti sul tappeto del Pala Grotte per domenica 27 novembre

© Riproduzione riservata 23 Novembre 2011