aggiornato il 28/11/2011 alle 9:07 da

Sei Sport supera Modugno e difende il primato

CASTELLANA – sei_sport_TORRES_e_POLLICELLILa Sei Sport porta a casa la settima vittoria consecutiva, difendendo la prima posizione in classifica con 20 punti, ad una misura sulla inseguitrice Libertas & Volley è Vita, vincente nello scontro diretto sul campo di casa di Asd Trelicium Supervolley che perde così la prima opportunità del passaggio in seconda classe. La formazione allenata da Gaspare Spina supera il Modugno Volley per 3 a 0, recuperando anche dall’infortunio il capitano Giovanni Torres, centrale in maglia numero 1. “Il vero nemico di questa gara è stata la paura di compromettere definitivamente le condizioni fisiche di alcuni nostri giocatori. Recuperare Giovanni Torres non di certo significava poterne disporre al massimo dell’efficienza. Ma la gara ha richiesto la sua costante presenza e la sua esperienza, dovendo fare a meno di Pietro Taccone, anch’egli rientrato da un trauma sospetto al piede, comunque non disponibile”. Così il tecnico di Sei Sport ha commentato il risultato di 3-0 conquistato contro il giovane roster barese, capitanato da Francesco Valente, il centrale trentaseienne pure reintegrato da un problema alla caviglia. Per i padroni di casa, confermato di nuovo positivo l’avvicendamento alla regia di De Mattia e del diciassettenne Mongelli, autore del match ball, entrato nel secondo set insieme ad un’altra giovane certezza di questa stagione, il martello Giosy Lanzillotta. Decisiva la tenuta difensiva del libero Nanni Primavera, vero faro delle retrovie di casa intini. Da menzionare la prestazione di Antonio Pollicelli, opposto, migliore attaccante del match, autore nel terzo set di un colpo dalla seconda linea realizzato nei tre metri e mezzo della metà campo avversaria. Certamente tra i performer più affidabili, in netta crescita rispetto all’avvio di stagione, insieme a Nicola L’Abbate, centrale in casacca numero 13.

© Riproduzione riservata 28 Novembre 2011