aggiornato il 02/12/2011 alle 10:47 da

Domenica super sfida, arriva la capolista Segrate

CASTELLANA – bcc_nepDomenica 4 dicembre il Pala Grotte di Castellana si appresta ad ospitare lo scontro al vertice tra Bcc Nep e Segrate. Dopo 11 giornate di campionato le due formazioni prima e seconda della classifica A2 Sustenium sono separate da 4 punti frutto di dieci vittorie ed una sola sconfitta, sia pur perentoria a Molfetta, per Segrate, e di nove vinte e due perse (entrambe al tie-break) per la squadra pugliese capace sinora di andare sempre a punti.

“Sarà una gara stimolante, contro una grande squadra che merita il primo posto in classifica”, le parole del tecnico Vincenzo Di Pinto. Un match fra le due migliori formazioni della A2 che, ora come ora, potranno lottare fino al termine della stagione per giocarsi il primo posto, che garantisce la promozione diretta in A1.

Alla vigilia del Campionato gli addetti ai lavori hanno, non si sa per quale motivo, evitato, o quanto meno nascosto, di indicare anche Segrate col termine fin troppo abusato di corazzata, associato invece spesso e volentieri ai pugliesi. In realtà chi sa di pallavolo non poteva non accertare quanto la squadra affidata a Daniele Ricci, tecnico che ricordiamo ha vinto tutto in Italia ed all’estero,  fosse alquanto competitiva, con un roster assemblato con sapienza costruito con un mix di esperienza ed entusiasmo da atleti di grande spessore che stanno peraltro dimostrando sul campo le loro indubbie qualità. A cominciare dai due stranieri, l’opposto belga Van De Dries proveniente da  San Giustino e dello schiacciatore ceco Baranek, tornato in Italia dopo l’esperienza trentina del 2006.  Marco Fabroni, palleggiatore ex gialloblù protagonista insieme a Pascual di una indimenticabile stagione 2006/07,  sempre molto amato dai tifosi castellanesi, ha trovato nei due attaccanti un grande ed affidabile sfogo di attacco. La grande esperienza di gente come Canzanella, Caprotti, Spairani, Russo si fonde a dovere con le nuove promesse Botto, Alletti, Pesaresi e Pinelli (questi ultimi ex Club Italia) che in campo riescono ad essere grandi protagonisti.

Gli ingredienti dunque ci sono tutti per assistere ad un grande spettacolo di pallavolo con la squadra di Di Pinto che recupererà Rodriguez e che proverà ad accorciare la forbice che divide la seconda piazza dalla testa della classifica.

“Di fronte ci saranno due squadre costruite per essere ai vertici della A2, – afferma ancora il coach pugliese –  sarà una sfida senz’altro appassionante e dal risultato incerto. Noi proveremo a sfruttare il nostro campo per fare bene davanti al nostro pubblico che sarà certamente numerosissimo e molto caldo. Certo non credo sia una partita determinante, ci sono ancora tantissime gare da giocare e tutto può ancora succedere”.

© Riproduzione riservata 02 Dicembre 2011