aggiornato il 06/01/2012 alle 9:41 da

Battuta Loreto, è primato per la Bcc Nep

CASTELLANA – bcc_nep_RODRIComincia come meglio non poteva il 2012 per la Bcc Nep Castellana Grotte che domina una Loreto incerottata e balza al primo posto in classifica approfittando anche della inattesa battuta di arresto della rivale Volley Segrate in quel di Atripalda. Nessuna traccia di carbone dunque nella calza gialloblù colma soltanto del dolce sapore della vittoria ottenuta in maniera forse più semplice del previsto grazie a anche alle defezioni che hanno costretto il Loreto di Fracascia a scendere in campo in formazione rimaneggiata. Di Pinto sceglie di mandare in campo Ricciardello al posto dello squalificato Cicola con il siciliano che ritrova la maglia di libero dopo l’esperienza di Taranto in A1, per il resto formazione invariata rispetto alla gara di Sora con Milushev opposto a Falaschi, Salgado ed Elia centrali, Castellano e Rodriguez martelli. I marchigiani oltre a Janusek devono fare a meno all’ultimo momento anche di Moretti con coach Fracascia che deve fare di necessità virtù, sacrificando Anzani in zona quattro con l’altro under Gabbanelli pronto a subentrare, Paoli centro insieme a De Marco, Morelli opposto a Cortellazzi, Peda in banda unico attaccante di peso degli ospiti e Cacchiarelli libero.

Il primo break lo firma l’ace di Castellano, 4-2, poi si arriva al primo tempo tecnico con il muro di Rodriguez su Morelli che comunque risulterà il migliore dei suoi, 8-4. L’attacco castellanese fa la differenza con Milushev, Rodriguez e Castellano sempre ben serviti da Falaschi. Loreto fa fatica anche in battuta e la New Mater allunga 17-12 col muro di Elia seguito dal punto più spettacolare del match firmato Castellano. L’attacco di Salgado e la solita firma di Cazzaniga appena entrato in battuta chiudono di fatto il primo parziale certificato dal sesto errore in battuta ospite.

Secondo set con Castellana Grotte ancora più padrona del campo; sul turno di battuta di Salgado si passa dal +4 al +11, 21-11 ed il muro gialloblù padrone della rete nonostante la buona volontà del comunque spuntato attacco marchigiano. Di Pinto regala l’esordio al castellanese classe ’91 Danilo Rinaldi che rivela subito grande colpo d’occhio lasciando fuori due servizi ospiti che portano al 25-16.

Il terzo parziale vede un ottimo Morelli far scattare avanti i suoi 1-4 ma i pugliesi recuperano subito col muro di Salgado, l’out di Peda e l’attacco di Rodriguez, 7-6. Lo stesso campione spagnolo aggredisce con la battuta, 11-8, ed anche il muro mette l’autografo sul match, 17-12, con Salgado ed Elia. In questo spazio Falaschi e la sua battuta diventano protagonisti; due ace del palleggiatore pisano inframezzati dal muro di Milushev abbattono le speranze ospiti, 22-13, coll’opposto bulgaro di Castellana che chiude la partita con un diagonale dei suoi, 25-15.

Anche questa volta non ci sarà tempo per festeggiare vista l’imminente trasferta di Milano valida per la terza giornata di ritorno ed in programma già fra 72 ore. 

LE DICHIARAZIONI   

Ricciardello, Bcc Nep:” E’ stata una vittoria importante perchè poteva essere una partita difficile e siamo stati bravi a tenere bene il campo contro una squadra con qualche problema di organico Dal canto mio ero carico, ho già rivestito questo ruolo e non ho avito particolari problemi anche grazie ai miei compagni.”

Fracascia, Loreto: “Purtroppo abbiamo avuto una serie di problemi l’ultimo dei quali ieri mattina con Moretti; sapevamo di Janusek già in settimana ed abbiamo dovuto mettere in campo una formazione di fortuna con Anzani in quattro e con il cambio di Gabbanelli come under. era già difficile al completo così era davvero impossibile” .

© Riproduzione riservata 06 Gennaio 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento