aggiornato il 09/01/2012 alle 9:43 da

New Mater vince a Milano, è in testa a due punti dalle seconde

CASTELLANA – bcc_nep_vince_a_milanoBcc Nep vince a Milano e si porta a più due sulle seconde in classifica, grazie anche a Molfetta che vince a Segrate. Questo il succo della terza giornata di ritorno della A2 Sustenium. La formazione castellanese non si ferma neanche davanti agli ex Mattera ed Insalata, conquistando la difficile gara al quinto set ed allungando in classifica sulla coppia di seconde, Segrate e Perugi, che domenica prossima si sfideranno in terra umbra. Riscattata dunque la sconfitta dell’andata che cadde proprio nel cambio di panchina tra Monti e Di Pinto, i pugliesi ora hanno a disposizione l’importante match interno contro Città di Castello, domenica prossima, che potrebbe ancora allungare la classifica visto, come detto, lo scontro diretto fra le seconde.  Un incontro a viso aperto, in cui le due squadre si sono date battaglia  pur non esprimendo il miglior potenziale. Milano prova a scappare nel primo e terzo set vinti  con identico punteggio, ma ogni volta subisce il ritorno degli ospiti, che sono capaci di imporsi con parziali più netti nel secondo e quarto parziale. Da parte milanese si mettono in evidenza Di Manno e De Oliveira, e Mercorio il cui bottino in punti non è sufficiente a vincere il confronto diretto con Milushev (21) e Rodriguez (20), grandi dominatori della serata.Nel primo set vinto dai padroni di casa i pugliesi non riescono ad incidere in attacco come sanno ed il parziale prosegue a piccoli strappi sino a che il brasiliano De Oliveira e l’ace di Vedovotto consegnano il set ai padroni di casa. Cambio di spartito alla ripresa del gioco con la New Mater che incide anche in battuta e sopratutto a muro (5 nel set) fino all’eloquente 16-25. Il terzo parziale vede in campo per i padroni di casa Mercorio per Vedovotto; proprio l’ex Insalata rompe il punto a punto con un ace che galvanizza i padroni di casa e li porta scambio dopo scambio verso il 25-21. Quarto e quinto parziale sono un dominio dell’attacco castellanese (64% e 62%) che ancora ben supportato dal muro riesce a tenere a bada le velleità avversarie con Milushev prima e Rodriguez poi agguantando la quinta vittoria al tiebreak sui sette disputati e consolidando la testa della classifica.

La lettura del match da parte dei due coach.

Moretti, Milano: “La partita è stata caratterizzata dagli errori; noi abbiamo sbagliato molto in battuta ed alla fine la squadra che ha sbagliato meno ha vinto… Siamo in una fase particolare della stagione, con un carico di impegni agonistici ravvicinati, che ovviamente incide sui ritmi abituali di preparazione e di lavoro tecnico”. 

Di Pinto, Castellana Grotte: “Anche noi abbiamo sbagliato più del dovuto; considero comunque Milano una squadra forte e temevo molto questa partita e per questo vincere oggi era per noi importantissimo. Milano gioca una pallavolo bella e molto tecnica, come in questo momento non se ne vedono molte”.

La New Mater nel prossimo turno tornerà a calcare il mondoflex di casa, prima in Campionato, domenica prossima contro Città di Castello, e poi il mercoledì successivo, nel turno secco dei quarti di finale di Coppa Italia con Sora.

© Riproduzione riservata 09 Gennaio 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento