aggiornato il 26/04/2012 alle 8:26 da

Loreto non molla e allunga la serie

CASTELLANA – IMG_4636Comunicato stampa del 26-04-2012

Ancora una vittoria al quinto set in questi playoff per la Energy Resources Loreto che  ribalta il pronostico e con una prova molto concreta costringe alla resa la Bcc Nep ed allunga una serie che pareva saldamente in mano ai pugliesi. Rispetto a gara 2 la squadra allenata da Di Pinto perde continuità in battuta e soffre quella  di Loreto che pur sbagliando molto (24 errori) riesce a mandare in sofferenza la seconda linea castellanese (32% di ricezioni perfette) non garantendo fluidità alla regia di Falaschi. Qualche errore in più in attacco regala ancora più fiducia agli avversaari che ritrovano peraltro la buona vena di Peda e Moretti che trascinano i compagni verso un successo tutt’altro che immeritato.

Si andrà a gara 4 quindi , in programma domenica prossima a Loreto con Castellana che ha ancora in mano il match ball per agguantare le semifinali.

LA PARTITA

Mentre Di Pinto ribadisce la fiducia al sei+uno che ha espugnato Loreto domenica scorsa, Fracascia propone Anzani al centro e la coppia di schiacciatori Peda-Morelli, con Koressar relegato in banda.

E’ un avvio pigro quello della Bcc Nep che non punge in battuta e soffre viceversa quella avversaria; l’ace di Morelli brekka per il 7-10 ma Cazzaniga a muro ferma due volte Peda, 10-10; qualche fatica in più per l’attacco castellanese e l’out di Virus manda il segnale del time tecnico 14-16. Ace sporco di Rodriguez e nuova parità a 17 ma un altro ace da parte loretana, di Anzani, rispinge avneti gli ospiti, 18-21, prima che Moretti affondi i colpi finali del parziale, 19-25.

Nel secondo set riparte avanti la squadra marchigiana, 6-8, ma arriva la reazione castellanese che parte dal servizio di Cazzaniga; il break di 5-0 porta la firma di Maric che si fa sentire anche a muro, 11-8, e scioglie un po’ il gioco dei suoi.   Muro di Giosa su Paoli (subentrato a Di Marco), 17-14, ed ancora Maric sfrutta il buon servizio di Cazzaniga, 19-15; anche lo schiacciatore serbo ritrova il servizio e mette il set in cassaforte, 25-18.

Brutta partenza alla ripresa per i padroni di casa, due errori in attacco, il diagonale di moretti e l’ace di Peda fanno 0-4; la Mater rientra e si porta avanti col muro di Salgado su Moretti , 13-12, ma la difesa marchigiana è attenta sugli attacchi pugliesi . Cazzaniga è il più efficace dal servizio, 18-17, ma Loreto controbatte a muro, 18-19. Entrano Castellano e Milushev per Maric e Cazzaniga, ed il muro dello schiacciatore ex Ravenna porta al set ball i pugliesi, 24-23, che sprecano prima il contrattacco successivo e poi sbagliano tre palle su quattro regalando il vantaggio agli avversari, 25-27.

Lo scarto del quarto parziale è firmato da Falaschi in battuta con due ace su tre battute ed un quarto non rilevato dagli arbitri, 10-6; l’out di Moretti allunga il gao, 13-7, poi ci pensa Rodriguez due volte a mandare la squadre al tempo obbligatorio,    16-10. E’ il primo tempo di Giosa  a chiudere il parziale, 25-20, ed impattare la gara.

Si illude la Mater con la buona parteza nel quinto, 4-1, ma non riesce ad infliggere il colpo del ko sbagliando proprio sul più bello e permettendo il recupero agli ospiti che attaccano bene con Peda , Moretti e Morelli. Si arriva all’11 pari ed ai due consecutivi errori in attacco gialloblù che lanciano Loreto sul 11-13; l’occasione è troppa ghiotta e Morelli e Paoli non sbagliano i cambio palla che significano vittoria , 12-15, ed ancora vita nella serie.

© Riproduzione riservata 26 Aprile 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento