aggiornato il 30/04/2012 alle 7:32 da

Secondo colpo esterno a Loreto, la Bcc Nep vola in semifinale

bcc_nep_timeCASTELLANA – Comunicato stampa del 30-04-2012

Evitata dunque gara 5 per la formazione castellanese che con una prova di grande orgoglio e concretezza espugna per la seconda volta consecutiva il Pala Serenelli di Loreto accedendo così alle semifinali che partiranno domenica 6 maggio con la trasferta di gara 2 a Segrate.

Di Pinto schiera nel sestetto iniziale Maurizio Castellano , in banda con Maric, al posto di un Rodriguez non al meglio, e lo schiacciatore napoletano risponde con una prova maiuscola da 16 punti costruiti col 75% in attacco, 3 ace ed 1 muro, ma anche con tanta sostanza ed equilibrio in seconda linea. Così come tanta carne al fuoco arriva dal reparto centrale con Alessandro Giosa, quarto uomo in doppia cifra per i pugliesi, anch’egli autore di una gara sontuosa, 75% in attacco più 2 muri ed altrettanti ace. Castellana domina nei primi due set poi subisce la rimonta marchigiana del tutto per tutto, ma nel quinto non da scampo ai volenterosi e coriacei padroni di casa che di devono arrendere con l’onore delle armi.

LA PARTITA

Fracascia sceglie Paoli al centro con Anzani, Peda e Morelli in banda, Cortellazzi al palleggio, Moretti opposto e Cacchiarelli settimo uomo, mentre Di Pinto completa lo start six con Salgado, Falaschi, Cazzaniga e Cicola libero e darà spazio nel match anche a Tavares sempre più presente in tabellino.

Si combatte  dall’inizio con le squadre che si affrontano a viso aperto; Loreto parte sul 3-1 subito recuperato col muro di Falaschi, 3-3, e primo tempo obbligatorio che arriva con Peda in pipe, 8-7. La Mater passa avanti col turno di battuta di Castellano: ace e Salgado di prima intenzione, 14-16; il cambio palla pugliese regala punti sicuri e l’out di Moretti costringe Loreto al time out 16-19. I padroni di casa non recuperano ed ancora un ottimo Cazzaniga e Salgado firmano il vantaggio 20-25

Si entusiasmano i gialloblù e brekkano subito il secondo set col contrattacco di Cazzaniga, 0-2 e 2-5, sottoscritti dall’attacco e dal muro di Maric , 5-9. Dominano Falaschi e soci che col muro proprio del  regista arrivano al 7-13 ed allungano con due vincenti dai nove metri di Giosa, 8-16. Fracascia cambia la diagonale provando con Aprea e Koresaar ma la Bcc Nep è lanciata , 9-19 con due vincenti di Castellano. Sul 12-21 spazio anche al neo acquisto Tavares col muro di Giosa che regala il set ball ai suoi, 14-24 subito regalato dall’errore di Peda, 14-25.

Molla la presa nel terzo set Castellana Grotte  che parte con un regalo agli avversari sbagliando  la formazione e lanciando 4-0 i loretani. Peda e soci sono bravi a tenere l’inerzia del parziale respingendo bene il tentativo di reazione pugliese che si ferma sul 14-13, ace di Maric. Da lì in avanti i marchigiani con più cattiveria allungano in maniera decisiva archiviando il set, 25-19, set che ascrive a tabellino i primi due punti in serie A di Joao Paolo Tavares entrato per Maric.

Punto a punto iniziale nel quarto set con Loreto che contesta la palla del 7-8 di Cazzaniga. L’Ace di Morelli fa chiamare la sospensione a Di Pinto, 13-11, ed il primo tempo di Paoli tiene il vantaggio per i suoi, 16-14; i padroni di casa provano a giocarsi tutto ed allungano fermando Cazzaniga a muro, 21-16. L’ace di Tavares sopperisce per un attimo al calo in attacco castellanese, 21-18, ma Peda due volte allunga in maniera definitiva, 24-20, prima che il servizio in rete degli ospiti, 25-21, mandi la gara al quinto.

Giosa e Cazzaniga (ancora fra i migliori) fanno partire forte i pugliesi, 1-3, che allungano col muro di Castellano ed il contrattacco di Cazzaniga, 2-6; ace di Peda che accorcia, 5-7, ma il definitivo strappo arriva col muro di Maric ed il vincente di castellano dai nove metri, 6-11.  La Bcc Nep sente l’odore del sangue ed azzanna la preda ancora con Maric, 8-14, col l’ultima palla di Moretti che finisce out e la festa dei gialloblù, dopo due ore esatte di gioco,  che si preparano ora  a volare a Segrate, toh chi si rivede, per gara 2 delle semifinali.
(foto di repertorio)

© Riproduzione riservata 30 Aprile 2012