aggiornato il 07/05/2012 alle 8:17 da

Segrate impatta la serie

CASTELLANA – new-materCome da previsioni la serie di semifinale fra Castellana Grotte e Segrate riserva emozioni da cuori forti. Gara  2 finisce con il successo dei padroni di casa che riescono ad agguantare la vittoria sul filo di lana del tiebreak annullano un match ball ai pugliesi dopo aver rimontato due volte la gara.

Peccato per gli uomini di Di Pinto che sono andati davvero vicino all’exploit in trasferta e che pagano le cattive partenze del secondo e quarto set.

Di Pinto sceglie con Cazzaniga opposto e Falaschi in regia , Rodriguez e Maric in banda con  Salgado e Giosa centri e Cicola libero. Coach Eccheli sfrutta ancora il suo sei+uno migliore con Fabroni, Van Den Dries,  Alletti e Russo, Botto e Baranek con Pesaresi libero. Ad un super Cazzaniga risponde in gara il suo omologo  Van den Dries, 24 punti ciascuno, per un duello che promette ulteriori scintille nel prosieguo della serie.

Partita equilibrata ma condotta con grande attenzione dai pugliesi che giocano bene col muro/difesa e trovano un super Cazzaniga a firmare l’83% in attacco. Ottima la regia di Falaschi che regala pochi riferimenti agli avversari.   E’ il muro di Salgado che chiude il primo vantaggio per gli ospiti castellanesi, 21-25, che pero’ partono male nel parziale successivo, 4-0, con l’ace inizlae di Vandendries ed i muri di Baranek e Fabroni.. Con pazienza Falaschi e soci rientrano in gara con due errori consecutivi dei lombardi 11-11, poi il turno di Baranek al servizio riporta vanti i padroni di casa, 16-11. Il muro di Cazzaniga del 20-18 costringe alla sospensione i padroni di casa ma un errore di Cicola in palleggio dopo un pallone difeso da Falaschi regala purtroppo ancora un break, 21-19, di cui i lombardi sfruttano l’abbrivio con Vandendries ed il muro di Spairani subentrato a Russo. E’ Iacopo Botto ad impattare il conto dei set, 25-22.

All’ace di Maric del 2-5 risponde Baranek per il 5 pari ed il terzo set si rimette sui binari del grande equilibrio. Appare nuovamente più attenta a muro ed in difesa la formazione gialloblù e Rodriguez sfrutta l’errore in ricezione per portare le squadre al tempo tecnico, 6-8. Risponde Segrate che si porta in vantaggio al secondo time, 16-15, ma ci pensa l’ottimo turno di battuta di Falaschi, due ace consecutivi per il 16-20, a decidere di fatto il nuovo vantaggio castellanese concretizzato da un cambio palla sempre efficace, 21-25.

Quarto set e nuovo scatto dei padroni di casa che reagiscono da par loro e vanno prima in vantaggio nei primi scambi, 6-3, e poi ringraziano ancora il turno al servizio di un micidiale Baranek che ottiene sette punti consecutivi anche grazie, bisogna dirlo a qualche errore gratuito dei pugliesi, 19-8. Di Pinto fa rifiatare Falaschi, Rodriguez e Maric, inserendo Torre, Tavares e Castellano. Qualcosa accade e le distanze si riaccorciano proprio grazie a Castellano e Tavares, 19-15, ma Baranek stoppa tutto firmando il 23-17 e lasciando a Radunovic, in per Van Den Dries, l’onore di chiudere il 25-18 che manda le squadre al quinto.

Emozioni forti nel set decisivo con i castellanesi che girano 6-8, poi un infrazione al palleggio fischiata a Falaschi fa 9 pari. Cazzaniga risponde a Van Den Dries, 13 pari e lo stesso Virus ottiene il match ball su un errore in ricezione avversaria. Cicola difende alla grande il primo attacco ma Baranek non perdona la seconda volta 14 pari. Botto spara forte l’ace del vantaggio segratese e l’out di Rodriguez regala la vittoria ai padroni di casa, 16-14.

Mercoledì alle 20.30 il Pala Grotte ospita gara 3 e se il buongiorno si vede dal mattino se ne vedranno ancora delle belle.

© Riproduzione riservata 07 Maggio 2012