aggiornato il 15/06/2012 alle 9:09 da

Secondo acquisto New Mater, arriva Casoli

Cristian_CasoliCASTELLANA – Secondo acquisto per la New Mater in vista della stagione 2012/2013. Cristian Casòli, 36 anni, schiacciatore varesino che ha vinto tutto con Cuneo e Treviso, conclude la sua esperienza con Modena per affrontare la nuova stimolante sfida con un’altra squadra che veste gialloblù, la New Mater Castellana Grotte. Un ingaggio di fondamentale importanza per la formazione che lo staff tecnico castellanese ha intenzione di plasmare. Perché le caratteristiche tecniche ed umane dell’ex azzurro ne faranno una pedina fondamentale nella stagione a venire; sarà lui infatti il vero ago della bilancia del gioco della squadra di Gulinelli, l’uomo di esperienza su cui fondare gli equilibri di un roster che punterà sui giovani campioni che troveranno in Casòli un punto di riferimento importante.
Entusiasta della nuova avventura l’ex Modena, che al telefono con il DS De Mori ha confessato di aver accettato con grande entusiasmo questa nuova avventura certo di poter dimostrare il suo indiscusso valore.
L’attaccante lombardo, già accostato ai colori pugliesi in passato, sarà dunque il valore aggiunto della formazione di Gulinelli e Lorizio i quali, insieme a Bruno De Mori, hanno subito puntato forte sul giocatore proprio per le sue caratteristiche e di atleta e di uomo.
Casòli Inizia la sua carriera pallavolistica nel 1991 nelle giovanili del Sumirago. Disputa le due stagioni successive nel settore giovanile del Gonzaga Milano, società con la quale fa il suo esordio in Serie A1 nella stagione 1994/95.
L’anno successivo  ha inizio la sua lunga militanza nelle file della Piemonte Volley, società con la quale, in otto campionati, colleziona diverse vittorie in campo nazionale ed internazionale. Qui il suo curriculum ed l’ampio palmares.  Nel 1997 riceve anche il premio di Miglior Giocatore Under 23 del campionato.
Il 6 giugno 1997, a Valencia, il giocatore fa il suo esordio ufficiale in Azzurro nell’incontro che l’Italia vince 3-2 contro la nazionale di Spagna. Con gli azzurri colleziona 99 presenze e vince due medaglie d’oro nella World League a Mosca 1997 e MAr del Plata 1999.
Dal 2003  gioca  a Treviso dove ricopre il ruolo di settimo uomo. Nelle tre stagioni trascorse in Veneto vince per due volte Campionato e Coppa Italia , 3 edizioni della Supercoppa italiana e la Champions League.
Nel 2006 il passaggio alla Pallavolo Modena, società con la quale, fatta eccezione per una breve parentesi nel 2008 nelle file dell’Iskra Samara nel Campionato russo, si ritaglia uno spazio importante da titolare conquistando inoltre la terza Coppa CEV della sua carriera.

© Riproduzione riservata 15 Giugno 2012