aggiornato il 10/07/2012 alle 12:58 da

New Mater, Sabbi e Cester pronti alla nuova sfida

Sabbi_CesterCASTELLANA – Primi passi nella città delle Grotte per due dei nuovi acquisti gialloblu arrivati a Castellana per cominciare a saggiare l’aria della loro prossima residenza sportiva. A dare il benvenuto a Giulio Sabbi ed Enrico Cester il patron giuseppe Vinella, il presidente Gaetano Carpinelli, il DS Bruno De Mori e il vice-coach Pino Lorizio con questi ultimi a colloquiare con i due azzurri dei primi aspetti tecnico-fisici. Prima della partenza di Cester, per le meritate vacanze in Salento,  e il ritorno di Sabbi nel raduno azzurro per l’ultima settimana di lavoro  prima della partenza della comitiva nazionale per Londra. Un viaggio cui non parteciperà il neo opposto della New Mater purtroppo fuori dalle convocazioni definitive di Berruto, arrivate proprio ieri ma a parte la piccola delusione (avrà tutto il tempo per rifarsi) l’ex Roma dimostra subito grande volontà di tuffarsi nella sua nuova avventura. “Ho tanta voglia di ricominciare per confermare quanto fatto finora e per dimostrare anche al CT che potrà rinnovarmi ancora la fiducia che sin qui mi ha concesso. Sono contentissimo di essere qui e di far parte di un progetto all’interno del quale sono sicuro che ci divertiremo. L’obiettivo sarà comunque quello di dare il mio contributo alla squadra e cercare di ottenere più successi possibili sul campo. Abbiamo il vantaggio con la maggior parte dei compagni di conoscerci da tempo e quindi , ripeto, possiamo toglierci qualche soddisfazione”. Anche Enrico Cester è sulla stessa lunghezza d’onda. “Dopo un’ottima stagione a Latina sono molto contento di essere qui insieme a tanti compagni di nazionale e non per cercare di fare bene anche in questa particolare annata nella quale il blocco delle retrocessioni può contribuire a lavorare con un po’ più di serenità e crescere bene come gruppo. Sono sicuro anch’io che ci toglieremo diverse soddisfazioni, siamo un bel gruppo, ci conosciamo in tanti e con Giulio e Falaschi siamo reduci da una ottima esperienza con la maglia azzurra. Proprio Marco mi ha parlato benissimo di questa realtà e sono davvero felice di farne parte”.

© Riproduzione riservata 10 Luglio 2012