aggiornato il 19/01/2013 alle 18:35 da

La New Mater risorge nell’anticipo contro Modena

striscione_NModenaCASTELLANA – La New Mater torna alla vittoria e lo fa contro la squadra più in forma del torneo. E pensare che la partita era iniziata nel clima ostile del Pala Grotte con i tifosi gialloblu che hanno esposto uno striscione abbastanza eloquente (nella foto qui accanto) e preso di mira soprattutto capitan Casoli (“Torna a Modena”, il coro più gettonato).
PRIMO SET: Grande equilibrio nel primo parziale che si gioca punto a punto. Modena bombarda con Celitans (top scorer del torneo), la New Mater risponde con Sabbi e dal centro (9 su 9 per Yosifov e Cester).  Nel finale Gulinelli azzecca il cambio giusto: dentro Dolfo, al servizio, per Alex Ferreira: ace e primo match point gialloblu, che chiuderanno alla terza possibilità sul 27-25 con Sabbi (80% in attacco nel parziale).
SECONDO SET: Copione simile nel secondo parziale, con le due squadre che si rincorrono punto su punto. Modena trova il miglior Deroo (solo un punto nel primo set), la squadra di casa invece si appoggia sul solito Sabbi e su Yosifov. A spezzare l’equilibrio nel finale ci pensa un muro di Vesely su Cester, che regala a Modena due set point. Sabbi annulla il primo ma è lo stesso Vesely a sfruttare il secondo e chiudere con un primo tempo (23-25).
TERZO SET: La New Mater prova a fare l’andatura nel terzo parziale: i gialloblu scappano fino al 13-10, ma vengono subito ripresi e superati dalle bordate al servizio di Celitans (14-17). Casoli e compagni, però, non mollano: parità con in muro di Falaschi (18-18) e controsorpasso con Sabbi (20-19). L’ace di Krumins, in campo al servizio per Casoli, consegna il doppio vantaggio alla New Mater (22-20), ma Modena risponde con la battuta vincente di Deroo e il muro di Vesely (22-23). Gli ospiti falliscono due set-point e la squadra di Gulinelli ne approfitta chiudendo alla seconda occasione con l’ace di Yosifov (28-26).
QUARTO SET: Due ace consecutivi di Falaschi e uno di Celitans nel primo step del parziale, chiuso dal muro di Yosifov sul neo entrato Kovacevic (8-5). I gialloblu allungano ancora (13-8), trascinati da un Sabbi in giornata di grazia, che va segno anche in palleggio (18-13). Modena è in affanno e mister Lorenzetti gioca anche la carta Casadei. Inutilmente, la New Mater gestisce il vantaggio e chiude sul 25-20 con Yosifov.

BCC-NEP CASTELLANA – CASA MODENA 3-1
(27-25, 23-25, 28-26, 25-20)
BCC-NEP:
Yosifov 19, Falaschi 5, Casoli 7, Cester 8, Sabbi 26, A. Ferreira 10, Paparoni (L), Dolfo 1, Krumins 1. NE Menzel, Elia, Ricciardello (L), M. Ferreira.
CASA MODENA:
Piscopo 3, Baranowicz 3, Deroo 12, Vesely 12, Celitans 22, Quesque 12, Manià (L), Casadei 2, Kovacevic. NE Catellani, Bossi, Pinelli.

DURATA: 1.49 (27’, 26’, 30’, 26’)
MURI
: 10 BCC-NEP, 8 Modena
ACE/BATTUTE SBAGLIATE:
7/20 BCC-NEP, 10/21 Modena
RICEZIONE POSITIVA/PERFETTA:
57% (39%) BCC-NEP, 53% (29%) Modena

© Riproduzione riservata 19 Gennaio 2013