aggiornato il 07/04/2013 alle 16:21 da

Castellana, 1-1 che sta stretto contro il Melphicta

Castellana_Calcio_12-13CASTELLANA –  Dopo un assedio durato 45 minuti, il CastellanaCalcio trova al 90’ un pari che tutto sommato sta stretto contro il Melphicta nella 29esima giornata del campionato di Promozione. Dopo esser passati in svantaggio su una delle poche conclusioni verso la porta dei molfettesi i ragazzi di Fortunato hanno attaccato a spron battuto, sbagliando un rigore, e trovando il pari con il giovane Laudadio al 90’. Resta, purtroppo, la buonissima prestazione ed un punto che fa morale, ma che non smuove più di tanto la classifica.Mister Fortunato, privo di Pica, Miccolis e Morgese, propone una formazione giovanissima con Ventrella tra i pali, Frascati e Cantalice centrali difensivi, Laudadio e Petruzzi sugli esterni della difesa, Mancini, Gentile e Busto a centrocampo e Lamontanara e Mastronardi a supporto del giovanissimo Cannone.All 22’ ci prova Cantalice dalla grande distanza, il suo tiro termina a lato. 6 minuti più tardi il gol del Molfetta. Tiro della domenica di Sciancalepore da posizione molto defilata sulla sinistra che si infila sotto la traversa battendo Ventrella. Il difensore molfettese per esultare si toglie il pantaloncino come Vucinic e viene ammonito. Tre minuti più tardi l’occasione capita sui piedi di Busto che la mette al centro ma non arriva nessuno a concludere verso la porta. Batti e ribatti in area poco più tardi con la difesa del Castellana che libera in affanno. Ci prova dalla distanza anche Cannone, tiro di poco a lato. Al 40’ colpo di testa di Mastronardi, Cilli blocca facilmente.Al 52’ doppia occasione per il Castellana. Petruzzi calcia da posizione defilata, Cilli devia in angolo. Sugli sviluppi del corner colpo di testa di Mastronardi, Cilli si salva.Il Melphicta perde Murolo per doppia ammonizione al 12’ della ripresa. Il numero 11 di Liddi si macchia del secondo fallo da cartellino giallo e lascia anzitempo il campo. I biancazzurri alzano la pressione e al 15’ vanno vicini al pareggio con Daddato che incrocia dai 35 metri dando a tutti l’impressione del gol. Serve un gran Cilli un minuto più tardi per deviare in corner una punizione, calciata ancora da Daddato. La porta dei molfettesi sembra stregata. Sugli sviluppi del calcio d’angolo la palla danza nell’area biancorossa, calcia busto ma la palla esce ancora di qualche centimetro. Al 76’rasoterra di Gentile che Cilli blocca a terra. Al 79’ Zagaria prova il diagonale, Giovannielli manca il tap-in vincente. All’85’ mani di Sinigaglia in area. Labianca decreta il rigore. Gentile si presenta dal dischetto e calcia sul palo. L’assedio continua. Calcia Pinto, Sinigaglia ribatte, ci prova Frascati, un difensore Molfettese salva sulal linea e devia in angolo. Al 90’ il meritatissimo pareggio. Palla vagante sulla destra che Laudadio raccoglie e scaglia alle spalle di Cilli. Al 92’ il  Melphicta rimane in 9. Siniglaglia, già ammonito, stende Daddato e viene espulso. Ma non c’è più tempo e finisce 1-1.

 

 

 

 

Castellana-Melphicta 1-1

(28’ Sciancalepore, 90’Laudadio)

Castellana: Ventrella, Laudadio, Petruzzi, Mancini (49’De Matteo), Frascati, Cantalice, Busto, Gentile, Cannone (54’Daddato), Mastronardi (73’Pinto), Lamontanara.

A disp. Posa, Candeloro, Orlando, Dell’Aera. All. Fortunato

Melphicta: Cilli, Sigrisi (81’De Palma), Zagaria, Signorile, De Mola, Sciancalepore, Lopez (65’Sinigaglia), De Ceglia, Giovannielli, Roselli ( 61’Tridente), Murolo.

A disp: Spadavecchia, Sinigaglia, Grieco, Tridente, Ruggiero, Balacco.  All. Liddi

Arbitro: Labianca di Foggia

Ammoniti: Sciancelepore (M), Cantalice, Laudadio (C)

Espulsi: Murolo al 57’, Sinigaglia al 92’

© Riproduzione riservata 07 Aprile 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento