aggiornato il 12/10/2010 alle 14:36 da

Ancora code all’ufficio ticket

CONVERSANO – code-negli-ufficiAnche questa mattina, gli utenti hanno dovuto attendere ore in piedi in attesa del loro turno per pagare il ticket o per farsi vidimare una prescrizione medica dal CUP (Centro Unico di Prenotazione) dell’ospedale “Florenzo Jaia”. Un problema non nuovo, che tuttavia – o, forse, proprio per questo – manda ancora su tutte le furie i cittadini. Perdere tempo in una sala d’attesa è sempre poco piacevole, ma lo diventa ancora di più se non si finisce in coda per poter entrare allo stadio o godersi un concerto, ma ci si trova nell’ambulatorio di un ospedale. E la rabbia raggiunge livelli record quando si è costretti a perdere tempo per riuscire a… pagare. Decine di persone in sala d’attesa, numeri che avanzano al rallentatore, gente che chiede lumi a chiunque transiti nei paraggi con indosso un camice. Insomma, cittadini costretti a vagare spaesati e ad aiutarsi l’un l’altro.

© Riproduzione riservata 12 Ottobre 2010