aggiornato il 18/08/2010 alle 10:12 da

Pericolo frane in contrada Martucci

MOLA – Il circolo di Legambiente di Mola di Bari denuncia il rischio di franamento degli argini perimetrali della discarica della Lombardi Ecologia in contrada Martucci, “poiché si continua ad autorizzare volumi in sopraelevazione nonostante siano stati già accumulati 785.000 mc di rifiuti sul piano di campagna”.

Legambiente Fa appello alla sensibilità dei vertici di ARPA Puglia affinché si operi in modo trasparente e nell’interesse dell’ambiente. Vengono segnalate, da parte di Legambiente, altre tre questioni. “Come la stessa ARPA Puglia ha rilevato in altre occasioni, il parere relativo ad un impianto non può prescindere dal contesto e, nel caso, tacere la presenza in contrada Martucci, anche in continuità con il terzo lotto della discarica, di altre discariche e di altri impianti fortemente impattanti per l’ambiente. 2 – la sopraelevazione, che ha raggiunto i 10 metri sul livello di campagna, rappresenta una grave minaccia in un’area a rischio idrogeologico. 3 – la sopraelevazione è pericolosa in un’area in cui si sono verificate più volte inondazioni che la sommergono completamente quando si verificano eventi piovosi eccezionali; molto ricordate dagli agricoltori sono le inondazioni del 1921, del 1947 e del 1955; la più recente è quella del 2006”.

Legambiente di Mola promuove con il WWF e altre associazioni di Conversano, Mola e Rutigliano la manifestazione in programma a Conversano giovedì 19 agosto (ore 19) per contrastare l’uso scellerato del territorio.

© Riproduzione riservata 18 Agosto 2010