aggiornato il 25/06/2014 alle 8:33 da

Stupefacenti, ricettazione e altro. Due denunce

img-111 0Aggiornamento del 28 giugno: Ci scrive l’avv. Luciano Lasaracina:
“Egregio Direttore,
formulo la presente in riferimento all’articolo apparso su faxonline.it del 25/06/2014 afferente l’operazione dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli del 23/06/2014, laddove è dato leggere che sarebbero stati denunciati  “un uomo ed una donna, rispettivamente di 50 e di 57 anni, ritenuti responsabili di ricettazione, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed impossessamento illecito di beni culturali dello Stato” per rappresentarVi come, contrariamente a quanto è dato leggere, in occasione del controllo dei militi, è stata rinvenuta a seguito di perquisizione domiciliare presso l’abitazione dei due soggetti a cui si fa riferimento e dal Sottoscritto rappresentati e difesi, solo la somma di € 7.000,00, la cui provenienza è assolutamente lecita, nonché quattro “cocci” di alcun valore archeologico e del mannitolo, sostanza di comune commercializzazione, come da verbale di perquisizione in possesso del Sottoscritto. Quanto invece all’ulteriore sequestro dei 6 grammi di sostanza stupefacente del tipo  marijuana, del bilancino di precisione, dell’estrattore artigianale, cui pure si fa riferimento nell’articolo, tali oggetti sono stati rinvenuti altrove, ovvero presso l’abitazione di altro soggetto, solo il quale ne risponderà, nel caso, nelle opportune sedi”.

 

CONVERSANO – I Carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno denunciato due conversanesi, un uomo ed una donna, rispettivamente di 50 e 57 anni, ritenuti responsabili di ricettazione, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed impossessamento illecito di beni culturali dello Stato. Nel corso di un controllo effettuato dai militari in collaborazione con quelli della Stazione di Conversano e del Nucleo Cinofili, hanno rinvenuto, a seguito di una perquisizione domiciliare, 6 grammi di marijuana, 80 grammi di sostanza da taglio, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento della sostanza, 7.000 euro in contanti, sottoposti a sequestro unitamente ad un estrattore artigianale, utile alla manomissione delle serrature di auto, uno scanner per rilevamento di microspie, nonché 4 piccole anfore ritenute reperti archeologici e illecitamente detenuto. L’attività si inquadra nell’ambito di un più ampio quadro di controlli organizzati sul territorio dalla Compagnia di Monopoli nel comune di Conversano.

© Riproduzione riservata 25 Giugno 2014

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento