aggiornato il 29/10/2014 alle 10:27 da

Crollo di via Zingari, il pm chiede l’archiviazione del fascicolo

con80CONVERSANO – L’esplosione e il crollo della palazzina di via Zingari, il 7 giugno 2012, e la conseguente morte di Bernardino Vitto, di 32 anni, di sua moglie, Welmoed Yvonne Schotanus, di 30, e del figlio Gianni Angelo, di 18 mesi, sarebbero stati provocati da un incidente. Il pm di Bari Bruna Manganelli ha infatti chiesto l’archiviazione del fascicolo per omicidio colposo e crollo colposo. Le stesse vittime, in Puglia per trascorrere le vacanze, potrebbero aver dimenticato aperta una manopola della cucina causandone la fuoriuscita e la successiva deflagrazione.

© Riproduzione riservata 29 Ottobre 2014