aggiornato il 21/03/2016 alle 17:31 da

Discarica Martucci, ecco i dati epidemiologici dei Comuni a rischio

discarica-martucciCONVERSANO – Dopo oltre tre mesi di attesa, e in concomitanza con la prima udienza del processo per i reati connessi alla cattiva gestione della discarica Martucci tenutasi il 10 marzo scorso, i consiglieri del Movimento 5 Stelle in Regione fanno sapere di aver ricevuto, in risposta alla loro interrogazione, i dati epidemiologici del quadrilatero dei comuni di Mola, Conversano, Polignano e Rutigliano, zone limitrofe alla megadiscarica e che potrebbero essere interessate dall’inquinamento della stessa. “Occorre precisare che si tratta di dati puramente descrittivi – commentano i consiglieri Antonella Laricchia e Mario Conca (M5S) –  che non dimostrano né negano alcuna correlazione effettiva con gli inquinanti provenienti dal sito di smaltimento di rifiuti sito in contrada Martucci, ma che tuttavia, possono essere segnale di eventuali circostanze meritevoli di particolari attenzioni che andranno verificate sulla base del quadro di conoscenze circa la contaminazione ambientale esistente, quando questa sarà disponibile”. Dai dati e dalle relative relazioni messe a disposizione dalla Regione si evince come nei Comuni esaminati vi sia un eccesso di mortalità per tumore maligno al rene nelle donne e per Parkinson negli uomini, rispetto alla media regionale, e un eccesso per tumore all’utero nella sola provincia di Bari. Per quanto riguarda l’ospedalizzazione, si registra un eccesso di ricoveri per tumori maligni alla cute e per malattie respiratorie per entrambi i sessi, mentre per quanto riguarda gli individui di sesso maschile, gli eccessi si registrano nei casi di tumore maligno al testicolo, al sistema emolinfopoietico e nei casi di nefrite. Per singoli paesi, si registrano casi sopra la media regionale per mieloma multiplo tra i polignanesi e molesi, mieloma cutaneo e tumore al colon retto nella popolazione molese, mentre per tumori alle vie respiratorie e ai genitali a Rutigliano. “Prendiamo atto di questi dati – concludono i consiglieri – e attendiamo il responso del procedimento in corso presso il tribunale di Bari: scienza e magistratura stabiliranno definitivamente quali conseguenze, per i cittadini di questi quattro Comuni, comporti la presenza nel proprio territorio della megadiscarica di contrada Martucci”.

© Riproduzione riservata 21 Marzo 2016