aggiornato il 03/01/2012 alle 14:33 da

Sequestrati oltre 470kg di fuochi e 22 denunce

CONVERSANO – IMG_1584Passato il Capodanno le Forze dell’Ordine stilano il bilancio delle feste, in fatto di botti, sequestri e vittime del San Silvestro.

Nella giornata del 31 dicembre, nelle province di Bari e BAT, i militari dell’Arma, nell’ambito dei rispettivi territori di competenza (segnatamente Bari, Conversano, Altamura, Grumo Appula, Molfetta e Barletta) e con il supporto degli Artificieri del Reparto Operativo, a conclusione di specifici servizi disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri, hanno sequestrato complessivamente 470 chilogrammi di fuochi pirotecnici, appartenenti alla IV^ e V^ categoria, nonché 130 artifizi del tipo mortaretti, fontanelle e petardi, detenuti in 2 esercizi commerciali e 12 rivendite ambulanti. Per questo motivo, 22 persone, tra cui anche un minorenne (nello specifico: 18 di nazionalità italiana e 4 cinesi ), sono state deferite in stato di libertà a vario titolo per commercio abusivo ed omessa denuncia all’autorità di pubblica sicurezza di materie esplodenti, accensioni ed esplosioni pericolose. Per due uomini è scattata anche la denuncia per violazione di esercizio di vendita di artifizi pirotecnici di libero commercio senza la prescritta autorizzazione amministrativa. Numerosi sono stati altresì i sequestri di giocattoli pirici venduti senza la prevista autorizzazione e pronti per esplodere in orario interdetto dalle ordinanze Comunali. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e poi distrutto dagli artificieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Bari. Nella sola città di Bari i sequestri sono stati eseguiti al Borgo Antico, nei quartieri Libertà, Madonnella, Japigia, Carrassi e San Paolo; in Viale delle Regioni, via Granieri, via Crispi, via Fanelli e a San Girolamo.

© Riproduzione riservata 03 Gennaio 2012