aggiornato il 18/05/2012 alle 19:28 da

Al Pala San Giacomo non si passa. Lo scudetto si deciderà a Gara 3

IMG_4731CONVERSANO – Contro tutto e tutti: questo il motto di giocatori e tifosi che hanno guadagnato ieri, in un infuocato Pala San Giacomo, l’accesso a Gara 3 di finale scudetto battendo il Bolzano per 32-29 con la forza, la grinta e l’orgoglio di chi si è visto negare ingiustamente un risultato positivo in Gara 1. Primo tempo targato Conversano,  sempre in vantaggio con i tiri dalla distanza di Uellington, Marrochi e Querin. Finale della prima frazione sul 18-15 e partita che sembra diretta sul binario giusto. Nella ripresa il Conversano trova anche il +5 sul punteggio di 21 a 16 dopo 8 minuti. Ma il Bolzano degli ex non ci sta e con le incursioni di Radovcic, Gaeta e Maione recupera fino al -1 sul 24-23 al 18’. Punto a punto al cardiopalma fino al pareggio del Bozen al 25’ del secondo tempo con Radovcic sempre decisivo in questi frangenti. Nel finale il San Giacomo colmo carica i ragazzi di Trillini. Di leo porta in vantaggio nuovamente il Conversano, ma Maione fa breccia in difesa e pareggia. Di leo ancora su rigore, due minuti a Maione sul capovolgimento, D’alessandro sul +2. Tsilimparis para tutto e il pubblico accompagna i minuti finali fino al 32-29. Capitan Tarafino suona la carica. L’occasione, l’ennesima di questo decennio, per scrivere la storia di questo club, di questa città, è a mille kilometri di distanza in quel di Bolzano, dove un pullman organizzato di tifosi sicuramente porterà il calore bianco verde e tutto l’appoggio necessario ai propri campioni per difendere il titolo di Campioni d’Italia. La gara verrà trasmessa in diretta su Rai Sport alle ore 20.45 salvo spostamenti.

© Riproduzione riservata 18 Maggio 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento