aggiornato il 09/06/2012 alle 11:07 da

Crollo Via Zingari, oggi l’autopsia

Fiori_bianchi_transenne

CRONACA IN DIRETTA

 

Aggiornamento: Sarà effettuata oggi l’autopsia sui corpi di Bernardo Vitto, della compagna Welmoed e del piccolo Giannangelo di 18 mesi, le tre vittime dell’esplosione avvenuta giovedì scorso in via Zingari. Forse già il giorno dopo l’autorità giudiziaria darà il via libera al trasferimento. Genitori, fratelli e familiari più stretti delle vittime, tutti residenti in Olanda, infatti, non verranno in Puglia. Aspetteranno ad Harlingen l’arrivo dei feretri per poi celebrare il funerale.

 

Aggiornamento del 11-06-2012 ore 13.05: piantina_zona_interdetta_via_zingari2Continuano i sopralluoghi effettuati dai tecnici comunali, in sinergia con i vigili del fuoco e i volontari della protezione civile, nella zona interdetta a causa del crollo delle palazzine. Aperto, intanto, dalla Procura di Bari un fascicolo per omicidio colposo.

9/6/2012 – Fiori bianchi sulle transenne
Questa mattina sulle transenne che delimitano la zona interdetta tra via Zingari e calata Signorella qualcuno ha deposto fiori bianchi per ricordare le vittime e dimostrare la propria vicinanza ai parenti della famiglia italo-olandese.
Fiaccolata di solidarietà
Martedì 12 partirà da piazza Castello la fiaccolata in ricordo delle vittime di Via Zingari organizzata dalla Consulta Zonale di Azione Cattolica Giovanile.
Il raduno è previsto per le 20:30. Il corteo si snoderà lungo Corso Domenico Morea, per poi dirigersi verso Piazza XX Settembre e raggiungere attraverso calata Di Vagno via Matteotti. Dopo aver percorso per intero l’importante strada commerciale cittadina la fiaccolata si fermerà in via XXV maggio, angolo Via Zingari, in corrispondenza della villa dei Caduti per un breve momento di preghiera a due passi dal luogo della tragedia.
Serrande abbassateSerrande_abbassateSerrande_abbassate2
Osservano il lutto cittadino una buona parte delle attività commerciali. Per un’ora dalle 17 alle 18 serrande abbassate come segno di rispetto per le vittime del crollo di via Zingari come disposto dall’ordinanza del sindaco.
Il messaggio di cordoglio di Napolitano
Di seguito riportiamo il messaggio che il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inviato ieri sera al sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio.
“Profondamente colpito dal tragico bilancio del crollo di due palazzine, avvenuto questa mattina in via Zingari, esprimo i sentimenti di commossa e affettuosa partecipazione al dolore della famiglia delle vittime e rivolgo ai feriti gli auguri di una pronta guarigione, manifestando all’intera comunità di Conversano la mia vicinanza”.
8/6/2012 – Lutto cittadinoMunicipio_bandiere_mezzasta
Bandiere degli edifici pubblici a mezz’asta e negozi chiusi dalle 17 alle 18: sono questi i segni del giorno di lutto cittadino proclamato per le vittime dell’esplosione avvenuta ieri mattina in via Zingari.
Intanto, questa mattina, è iniziata la ricognizione dei danni alle abitazioni danneggiate e non è escluso che venga organizzata una cerimonia religiosa commemorativa.
Il riassunto degli eventi
E’ stata una giornata tragica per Conversano, cominciata intorno alle 8:45 del mattino. Una forte esplosione in via Zingari, a due passi da via Matteotti e la Villa dei Caduti, ha raso al suolo tre palazzine distruggendo un’intera famiglia di italo-olandesi. Erano arrivati a Conversano un paio di giorni fa per le vacanze e per stare un po’ con i parenti. La famigliola era composta da tre persone: il padre, Bernardo Vitto, di 31 anni, la madre Welmoed ed il figlioletto Gianni Angelo, di 18 mesi. Dopo sei ore di ricerche, i vigili del fuoco hanno ritrovato i tre, sepolti dalle macerie, ancora nel letto. Oggi sarebbero dovuti andare in gita allo Zoo Safari di Fasano con il cugino di Vitto, l’omonimo Bernardo, proprietario di una pizzeria in città. I tre turisti erano giunti a Conversano anche per permettere alla famiglia di conoscere il piccolo Gianni Angelo. Alcuni parenti non lo avevano ancora incontrato. Sarebbero ripartiti martedì prossimo. Nei primi momenti si era sperato che la famigliola fosse in spiaggia al momento dell’esplosione, ma il cellulare di Vitto che squillava a vuoto ed il ritrovamento dell’auto presa a noleggio parcheggiata a pochi metri dalla casa crollata, avevano lasciato spazio alla rassegnazione. Il ritrovamento dei cadaveri è avvenuto intorno alle 15:15. A causa della fortissima esplosione, quasi sicuramente causata da un bombola di gpl, numerosi negozi in via Matteotti hanno subito danni alle vetrine. Sfollate, inoltre, nei dintorni del crollo, una cinquantina di famiglie che, assicura il sindaco Lovascio, troveranno ospitalità negli alberghi cittadini. Sul numero di Fax in edicola questa settimana maggiori dettagli sul tragico evento.
Ore 16:24De_Telegraaf_crollo_Conversano
La notizia è ripresa in apertura anche dal De Telegraaf, uno dei più importanti giornali olandesi.
Ore 16:20
Le tre vittime sono state ritrovate tutte sul letto.
In casa erano presenti due bombole di gas. Una, con la valvola aperta, era in cucina. L’altra risultava essere chiusa.
Ore 15:49
Sul posto è presente il vescovo di Conversano, mons. Padovano, che sta benedicendo i feretri. Grande silenzio e commozione.
Il cugino di Vitto, l’omonimo Bernardo e proprietario di una pizzeria a Conversano, ha raccontato che intorno ale 9:30 di questa mattina sarebbe dovuto passare da casa delle vittime per accompagnare bimbo e genitori allo Zoo Safari di Fasano.
Molti parenti a Conversano non conoscevano ancora il bambino, lo avrebbero incontrato in questi giorni.
La famiglia italo-olandese sarebbe dovuta tornare in Olanda martedì prossimo.
Ore 15:27
Un soccorritore ha raccontato che i corpi sono stati ritrovati tutti e tre insieme nella stessa stanza, probabilmente colti di sorpresa nel sonno e sbalzati lontano dal letto.
E’ stato estratto prima il corpo del bimbo, poi il padre ed infine la mamma.
La causa è quasi sicuramente una bombola di GPL perché la casa non era allacciata al gas metano.
Ore 15:15
Ritrovati i cadaveri dei tre turisti italo-olandesi. Sul posto i carri funebri.
Ore 15:00
I vigili del fuoco hanno sospeso momentaneamente le ricerche e hanno coperto la zona con un lenzuolo bianco. Un’ambulanza con un paio di barelle sono in via Zingari.
Ore 14:50
Sul luogo del crollo sono arrivati i medici legali di Bari e sembrerebbe che alcuni parenti siano stati fatti avvicinare alla palazzina. Entrambe le notizie, purtroppo, non lasciano presagire nulla di buono.
Ore 14:37
I vigili del fuoco hanno scavato per cinque metri. Ne mancano ancora due per arrivare al primo piano della palazzina dove potrebbero esserci i dispersi.
Ore 14:10crollo15auto-crollo

Bernardo Vitto fa l’operatore televisivo per una tv olandese, come si evince anche dalle foto pubblicate sul suo profilo Facebook e non il pizzaiolo. Ha lavorato anche per la Rai. Ha numerosi parenti a Conversano, ma è nato in Olanda. Ha 31 anni.

Insieme alla moglie avevano noleggiato una Ford.
Intanto i vigili del fuoco avrebbero trovato brandelli di una caldaia.
Ore 13:43
La deflagrazione sarebbe avvenuta al primo piano della palazzina.
Sfollate una cinquantina di famiglie. Il sindaco Lovascio ha assicurato che gli alberghi della zona si stanno organizzando per ospitare le persone rimaste senza casa.
L’esplosione è avvenuta pochi momenti prima del passaggio di una carovana di bambini in bici che facevano parte dell’iniziativa “BiciBus”.
Ore 13:25
Momenti concitati. La conferma del ritrovamento di un cellulare. Sembrerebbe essere riaffiorato un braccio dalle macerie, ma la notizia non trova ancora conferma ufficiale.
La coppia gestisce una pizzeria nella città di Harlingen in Olanda.
Ore 12:56
La famiglia Bernardo Vitto era giunta a Conversano un paio di giorni fa per far conoscere ai parenti il bimbo di 18 mesi.
Ore 12:52
L’intervento del governatore pugliese Nichi Vendola: “Un altro botto in un centro storico meraviglioso, come quello della città di Conversano. Noi possiamo dire che i soccorsi sono stati tempestivi. In queste ore le associazioni dei volontari stanno supportando l’azione puntuale della Protezione civile, dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine”.
“Si scava – continua il presidente della Regione – si tolgono le pietre perché risultano disperse alcune persone.  La speranza è quella di trovarli vivi. In questo momento è un’intera comunità, tutta la Puglia che si sta stringendo attorno a quelle macerie, affinché ci possa essere qualche notizia che parli di vita anziché di morte”.
Ore 12:40
La famiglia di italo-olandesi, che ha parenti in città, era appena arrivata ieri sera a Conversano per le vacanze.
Ore 12:35
I vigili del fuoco hanno rallentato momentaneamente le operazioni di scavo perché il palazzo adiacente a quello crollato sarebbe pericolante.
Dall’ospedale informano che non ci sono feriti gravi. Quelli giunti in mattinata sono stati dimessi quasi tutti solo con qualche escoriazione.
Quattro anziani, di cui due affetti da Alzheimer, restano nel reparto di Medicina solo perché le loro abitazioni non sono agibili.
Ore 12:15
Il comandante del vigili urbani conferma che tre persone sono disperse. Si tratta della famiglia di italo-olandesi. Il cognome del capofamiglia sarebbe Bernardo ed è originario di Conversano. L’auto noleggiata dai turisti è parcheggiata a poca distanza dalla casa crollata e contiene un seggiolino per bambini.
Ore 12:05
I cani delle unità cinofile stanno pattugliando la zona. In precedenza non era possibile a causa del forte odore di gas.
Si scava con le mani.
Ore 11:58
Il vice sindaco di Conversano conferma che è stato sentito il rumore di un cellulare squillare o vibrare sotto le macerie.
Ore 11:41
L’ambasciatore olandese è in continuo collegamento con Nichi Vendola. La famiglia formata da un emigrato italiano nei Paesi Bassi, con moglie olandese e bimbo di 8 mesi.
Erano arrivati a Conversano un paio di giorni fa per le vacanze al mare.
Ore 11:38
Si sente lo squillo di un cellulare proveniente da sotto le macerie. Portata una barella nei pressi del crollo.
Ore 11:25
I vigili del fuoco hanno chiesto il silenzio assoluto nella zona per provare a sentire lo squillo del cellulare della famiglia dispersa. Intanto si continua a scavare.
Ore 11:10
Il sindaco Lovascio non esclude la presenza di vittime.
Per il momento risultato dieci feriti di riflesso e non versano in gravi condizioni.
Nella zona c’è ancora un forte odore di gas, ma secondo le forze dell’ordine non ci sarebbero rischi di nuove esplosioni.
Ore 11:06
L’auto della famiglia olandese risulta essere nelle vicinanze della casa crollata.
Ore 11:00
Sul luogo sono appena arrivati alcuni camion e furgoni dei vigili del fuoco del gruppo Speleo Alpino Fluviale. Si preparano a scavare tra le macerie.
Ore 10:55
Si prova a contattare la famiglia di olandesi, ma il cellulare squilla ancora a vuoto.
La speranza è che al momento dell’esplosione fossero già usciti di casa.
Ore 10:45
L’assessore regionale Amati è sul luogo dell’esplosione.
Si sta lavorando perché l’ospedale di Conversano possa essere pronto per qualsiasi emergenza.
Ore 10:22
I feriti sarebbero undici, tra questi un bimbo molto piccolo, si trattarebbe di passanti che in quel momento camminavano in quel tratto di strada e di vicini che abitavano a pochi metri dall’esplosione.
Ore 10:20
I tecnici dell Gdf Suez hanno chiuso le condutture principali del gas per evitare eventuali fughe. Fino ad ora in tutto il quartiere si respira un odore acre di gas metano. Il sistema sanitario chiede alle autorità quanti feriti posso essere sotto le macerie. Al 118 arriva una segnalazione per tre probabili dispersi. Si tratta di una famiglia olandese.
Ore  10:19
Tutto il perimetro dell’esposione è stato circondato ed è vietato l’accesso nella zona. E’ consentito solo alle autorita e ai soccoritori. In ogni angolo ci sono unità mobili di rianimazione del 118 pronte ad intervenire per il soccorso di eventuali superstiti.
Ore  10:15
Sono iniziati gli scavi in via Zingari per individuare i corpi di eventuali dispersi nel crollo di questa mattina.
In questo momento gli idranti dei vigili del fuoco stanno spruzzando acqua sulle macerie per ridurre la polvere derivante dai lavori di scavo dei soccorritori.
Ore 10:13
Nell’esplosione sono crollate due case. Una probabilmente disabitata e l’altra in affitto per i turisti. E proprio una famiglia di olandesi risulta dispersa al momento. Il sindaco Lovascio è sul luogo del disastro e ha affermato che non c’è conferma di feriti estratti dalle macerie.
Ore 9:30

Sul luogo del crollo sono a lavoro Vigili del Fuoco, Carabinieri e Vigili urbani per estrarre dalle macerie aventuali altri feriti. Intanto alcuni anziani vengono soccorsi dal personale medico ed infermieristico del 118. La deflagrazione è stata così forte che ha fatto tremare l’intero Casalnuovo. Sono andati in frantumi le vetrate di alcuni negozi di via Matteotti e alcuni nostri concittadini che si trovavano nei pressi della Villa dei Caduti a sentire lo scoppio sono stati colti da un leggero malore.

VIDEO> IL SILENZIO

VIDEO >DUE MINUTI DOPO IL CROLLO

VIDEO> SI CERCANO I DISPERSI

VIDEO> INIZIANO LE RICERCHE

VIDEO> BLOCCATO IL QUARTIERE


VIDEO> I TESTIMONI

VIDEO> RITROVATE LE VITTIME

FOTO

20120607_091416

© Riproduzione riservata 09 Giugno 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento