aggiornato il 10/09/2012 alle 17:45 da

Protesta contro la discarica, assolto Bolognino. Lombardi Ecologia condannata al pagamento delle spese

discarica-Lombardi-x-webCONVERSANO – Venti anni fa, nel 1990-1991, come i più anziani ricorderanno, la cittadinanza di Conversano scese in piazza per protestare contro la discarica di contrada Martucci. Si organizzarono cortei e azioni di protesta. I manifestanti crearono dei posti di blocco all’ingresso della nostra città, sui binari delle ferrovie Sud Est e alle vie di accesso della discarica della Lombardi Ecologia, che furono presidiate, notte e giorno. Si fece tanto clamore che si arrivò alla chiusura della discarica. Tra i maggiori animatori della protesta vi era il sindacalista Vincenzo Bolognino che, come altri, fu denunciato e processato. Nell’udienza del 2 luglio 2001, l’avvocato della società proprietaria della discarica, rappresentava al giudice l’avvenuta transazione tra il Comune di Conversano e la Lombardi Ecologia e chiedeva di dichiarare cessata la materia del contendere nei confronti di tutte le parti in causa, ad eccezione di Vincenzo Bolognino. Il procedimento giudiziario a carico di Bolognino è stato molto lungo. Il sindacalista era accusato di aver complottato ai danni della società Lombardi Ecologia che chiedeva un risarcimento di 40.000 euro. Il processo si è concluso con l’assoluzione di Bolognino e la condanna della Lombardi Ecologia al pagamento delle spese processuali. La sentenza del 14 giugno scorso, trasmessa qualche settimana fa, è stata ricevuta da Vincenzo Bolognino solo nei giorni scorsi.

© Riproduzione riservata 10 Settembre 2012