aggiornato il 27/09/2012 alle 7:08 da

Paesaggi distrutti in zone vincolate, sequestrati 8.000 mq di terreni e denunciato il proprietario

foto_forestaleCONVERSANO – Una pattuglia del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Monopoli, ha accertato la presenza di lavori di scavo, movimento terra e demolizione muretti a secco in atto, mediante l’ausilio di mezzi meccanici cingolati in località “Contrada via Acquaviva”, agro del Comune di Conversano, zona tra l’altro di notevole importanza archeologica e sottoposta a vincolo paesaggistico. All’interno dell’area era stato realizzato uno scavo di circa 50 metri quadri, in fase di riempimento con pietra squadrata proveniente da un muretto a secco demolito per una lunghezza lineare pari a 140 metri circa. Sull’area erano presenti una cinquantina di cumuli di terreno vegetale estratto nel corso dello scavo, il tutto realizzato senza titoli autorizzativi (archeologico e paesaggistico). Considerando che i lavori in atto, eseguiti in assenza di autorizzazione, hanno alterato lo stato dei luoghi in danno del paesaggio, si è proceduto a porre sotto sequestro una superficie di circa 8.000 metri quadrati nonché i mezzi d’opera utilizzati. Per i sopra esposti motivi sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Bari il proprietario dei terreni in qualità di committente dei lavori, in concorso con la ditta che stava realizzando le opere abusive e gli operatori dei mezzi d’opera, quali esecutori materiali dei lavori sopra descritti.

© Riproduzione riservata 27 Settembre 2012