aggiornato il 28/09/2013 alle 18:03 da

Foto ricordo con il boss

lovasciopecoraCONVERSANO – La settimana scorsa in Villa Garibaldi, su una statua di pietra, a pochi passi dal luogo in cui si è consumata la sparatoria dello scorso 31 agosto è stata ritrovata una lettera anonima (leggi la lettera) nella quale si riportavano degli elementi sulla sparatoria. La lettera si chiudeva con il racconto di un presunto giro fatto a bordo di un’auto cabrio dal sindaco e Nicola La Selva in un clima spensierato. Il fatto si sarebbe consumato cinque anni fa. Il “testimone di pietra” si riferisce alla prima elezione a sindaco di Lovascio? La storia non è ben chiara. La lettera parla di un’auto rossa. Il giorno della festa del 2008 fu utilizzata una Fiat Belvedere intestata ad un parente di La Selva. L’auto, una decappottabile, fa da sfondo alla foto ricordo che Fax oggi ha pubblicato insieme ad una serie di immagini che documentano una parte di quello che accadde quel pomeriggio. Di seguito la fotocronaca:

 

© Riproduzione riservata 28 Settembre 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento