aggiornato il 29/11/2013 alle 17:49 da

Schiavo dei video-poker simula furto in abitazione. Denunciato dai Cc

carabinieri-esteroCONVERSANO – Un operaio di 32 anni di Conversano ha inscenato un finto furto di 3mila euro e di monili in oro nella sua abitazione per nascondere ai familiari di aver subito una cospicua perdita ai video poker. Scoperto dai carabinieri è stato deferito in stato di libertà per simulazione di reato. L’uomo ha denunciato ai militari che in tarda serata ignoti si erano introdotti nella sua abitazione asportando denaro contante e diversi monili in oro appartenenti alla moglie. Le indagini avviate dai militari dell’Arma hanno però consentito di evidenziare numerose incongruenze tra le dichiarazioni fornite e le circostanze oggettive dell’evento verificate nel corso del sopralluogo. In garage infatti i carabinieri hanno rinvenuto 1600 euro in contanti e tutti i preziosi appartenenti alla donna inducendo quindi il 32enne a confessare di essere stato lui ad inscenare il furto.

© Riproduzione riservata 29 Novembre 2013