aggiornato il 19/12/2011 alle 16:17 da

Azzurri, sconfitta beffarda in Sicilia

CONVERSANO – azzurri_badin_e_belleboniGli Azzurri salutano nel peggiore dei modi il 2011. Sul campo del Gran Mareluna Bagheria succede davvero di tutto, con gli Azzurri che recriminano su una conduzione arbitrale ai limiti dell’immaginazione. Che il pomeriggio non sia dei migliori lo si intuisce subito, a soli centoventi secondi di match capitan Badin mira l’incrocio, lo centra in pieno, con il pallone che colpisce il sostegno della porta e torna in campo. I direttori di gara, incredibilmente non assegnano la rete. Il Conversano subisce il colpo e va sotto nell’azione successiva, con una transizione guidata da Allegra e finalizzata da Di Trapani. La reazione Azzurra è orgogliosissima: prima capitan Badin punisce un disimpegno errato dei siciliani per firmare il pareggio, poi Chiarella scarica tutta la sua rabbia in una punizione di destro che permette al Conversano di chiudere la prima parte di gara in vantaggio per 2-1. Alla ripresa del gioco tutti si aspettano la reazione dei padroni di casa, ed i siciliani effettivamente non deludono. Prima è la traversa a salvare il Conversano, poi la scarsa precisione degli uomini del Bagheria. Al 10′ però altro episodio che fa discutere. Gli arbitri fischiano un fallo a Chiarella molto dubbio in area di rigore. Il gigante brasiliano protesta e, beffardamente, riceve anche un cartellino rosso. Madonia dal dischetto non perdona e ristabilisce la parità. Con il risultato nuovamente in equilibrio, il Conversano si riversa in avanti, sfiorando più volte il vantaggio, con Belleboni, il cui sinistro incoccia prima sull’incrocio e poi sul palo, e con Badin che sfiora la rete addirittura dalla propria area. Ma, purtroppo, sono ancora i siciliani a passare, a tre minuti dal termine con Allegra. Una sconfitta immeritata e beffarda per gli Azzurri che meritavano di uscire almeno con un punto dal match.

© Riproduzione riservata 19 Dicembre 2011