aggiornato il 15/05/2012 alle 21:36 da

Il giudice sportivo grazia Radovcic, i tifosi gridano vendetta. Venerdì sarà inferno bianco verde

20120511_195014

CONVERSANO – Disparità assoluta di trattamento. Questo è quello che si evince dal comunicato con le decisioni del giudice sportivo in merito a Gara1 della finale tra Bozen e Conversano.

CONVERSANO – DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO, GARA: BOZEN – PLANET WIN 365 CONVERSANO del 11/05/2012

SPORCIC MARIO (BOZEN): SQUALIFICA PER 2 GIORNATE EFFETTIVE DI GARA perchè, al 29’57” del secondo tempo sul risultato di 29-28, interrompeva con un fallo una chiara azione da rete (art.16 comma 3 R.D.)

BOZEN: AMMENDA DI € 400,00 (QUATTROCENTO/00) per il comportamento tenuto da un proprio sostenitore che, al termine del primo tempo, attendeva con atteggiamento minaccioso i direttori di gara dinanzi al loro spogliatoio

(art.15 R.D.)

PLANET WIN 365 CONVERSANO: AMMENDA DI € 1.200,00 (MILLEDUECENTO/00) per il comportamento tenuto dai propri sostenitori i quali, al termine della gara, scendevano dalle tribune e, posizionatisi davanti l’accesso degli spogliatoi, colpivano con sputi i direttori di gara (art.15 R.D.)

Esplode la rabbia della società, dei giocatori e dei tifosi dopo la comparsa del comunicato, manca infatti all’appello la squalifica per due giornate per Demis Radovcic autore di un fallo sul fischio finale ai danni di Fantasia, a cui si applica per regolamento la squalifica e l’assegnazione del rigore, ma evidentemente questo regolamento non vale per il Bolzano. Si applica, invece, solo al Conversano che, oltre a questo episodio, durante il campionato in una sola gara si è visto comminare sette giornate di squalifica ripartire su tre giocatori per situazioni analoghe. Comminata anche una multa di 1200€ più una di 400€ (in ritardo applicata alla partita del Fasano) per il comportamento dei tifosi bianco verdi in trasferta, mentre solo 400€ per i tifosi bolzanini.

Da questa ennesima, ormai eterna sfida tra la pallamano conversanese e le decisioni dall’alto, ad uscirne sconfitto, ancora una volta, è tutto il movimento della pallamano italiano che sta offrendo uno spettacolo indecoroso per giunta in diretta sulle reti Rai. Tanti infatti stanno sostenendo le ragioni del Conversano sui social network: tifosi, dirigenti ma anche atleti da tutta Italia.

Intanto i giocatori si caricano su Facebook e promettono di mettere il cuore in campo per arrivare a giocarsi il tutto per tutto in Gara 3. Nonostante l’avverso orario, venerdì alle ore 18.15 si disputerà la Gara2 di finale. Ad attendere il Bolzano ci sarà l’inferno bianco verde al Pala San Giacomo con un cornice di pubblico che in queste occasioni si trasforma nell’ottavo uomo in campo e sa essere in assoluto il più numeroso e caldo in Italia. La città è pronta a compiere la vendetta.

 

© Riproduzione riservata 15 Maggio 2012