aggiornato il 10/07/2010 alle 13:10 da

La crisi economica blocca la pallamano

pallamanovittoriaE’ stato un vero e proprio terremoto quello che ha scosso l’ambiente della pallamano conversanese nel corso di questa settimana. Dapprima la notizia di un ridimensionamento, poi la notizia di tagli degli stipendi del 30% ai giocatori e contratti in bilico, infine i dubbi sulla partecipazione al prossimo campionato d’Elite per alcune integrazioni mancanti alla domanda d’iscrizione presentata. Abbiamo sentito il direttore generale Gigi Zito per chiarire la situazione.
Direttore, cosa sta accandendo alla pallamano conversanese?Accade che, come tutti sanno,siamo in un periodo di forte crisi economica e anche la pallamano conversanese è stata colpita. Di conseguenza abbiamo dovuto rivalutare i contratti, basati su disponibilità economiche diverse, con i giocatori”. Come hanno reagito? “Beh, vedere ridotto il proprio stipendio non fa piacere anessuno, ma hanno dimostrato un grande attaccamento alla maglia e un forte senso di responsabilità nel comprendere ed adeguarsi con quello che sta succedendo nel panorama italiano e europeo”. Sono venuti a mancare degli sponsor?Il ridimensionamento che stiamo vivendo è dovuto non solo al numero in calo degli sponsor ma anche del budget a disposizione che essi versano nelle casse della società. Questo ci ha creato difficoltà nei pagamenti degli stipendi. Proprio per questo motivo, stiamo sistemando i conti per evitare che si ripetano queste situazioni”. Ci sono stati problemi con l’iscrizione?Nessun problema. Stiamo integrando l’iscrizione conalcune tasse da pagare. Oltre alla maximulta della finale scudetto ci sono altri cinquemila euro da pagare per i diritti tv”. C’è preoccupazione per una importante offerta del Pressano (serie A1) per DiMaggio. I pezzi da novanta vacillano?Credo che Adriano resterà con noi, gli altri faranno la stessa scelta. Il nostro è un buon ambiente”. Capitolo acquisti, oramai tutti sanno della trattativa Conversano – Maione, cosa cambia adesso?Maione è a tutti gli effetti un giocatore del Conversano. Anche con lui abbiamo rivalutato il contratto iniziale alla luce, appunto, del ridimensionamento generale e Pasquale, dopo aver dato una occhiata alle altre piazze, ha deciso di confermare la scelta di Conversano“. Questo esclude dai giochi l’altro pivot Arcuri?Esatto, è in partenza con destinazione probabile Francia.” Altre novità? “Partono anche tutti gli stranieri ad eccezione di Kaijganic che resterà con noi un altro anno”. E per i portieri?Tsilimparis ci lascia ma abbiamo concluso per Misael Iglesias (portiere della nazionale cubana 187 cm x 98 kg, classe ’77). Sampaolo parte per il Pressano di Ghedin.” Ci saranno anche grandi movimenti per i 4 classe 90’ obbligatori dal nuovo regolamentoAbbiamo ingaggiato il portiere ex Pescara Jan Jurina ed il terzino argentino Filippuzzi”. Insomma, Conversano c’è, e vuole difendere a tutti i costi il tricolore. “Si, lotteremo al vertice. Ma è fondamentale una aiuto economico dagli sponsor conversanesi, completamente assenti, e tifosi più calorosi e numerosi.” Ma come recuperare queste risorse economiche in un periodo come questo? Come convincere gli imprenditori locali e non, a investire nella pallamano? Ci vuole soprattutto una organizzazione imprenditoriale. Bisogna garantire agli imprenditori un motivo serio per il quale investire. Si può, e si deve, investire nella pallamano come veicolo di marketing e di immagine internazionale su modello europeo, visto il decadimento dell’interesse nella pallamano italiana, ma il Conversano intanto non si iscrive alla Champions League. “Per l’iscrizione alla EHF Champions League servono venticinquemila euro dicaparra e molti altre decine per le gare, costi elevatissimi considerando anche che la squadra di quest’anno non sarà completa e competitiva come quella dello scorso anno”. Insomma il problema è sempre economico, e le persone, oltre che gli sponsor, che si interessano, sempre meno. Tuttavia si sono diffuse voci riguardo vecchi componenti della dirigenza che hanno cercato disubentrare, notizia che possiamo smentire dopo aver sentito i diretti interessati.
Le dichiarazioni di Zito rimarcano l’importanza che ha avuto e che avrà questa intensa settimana sul proseguo dell’estate pallamanistica. Vedremo, giorno dopo giorno, se queste dichiarazioni troveranno conferma o se ci saranno clamorosi colpi di scena.

© Riproduzione riservata 10 Luglio 2010