aggiornato il 08/10/2011 alle 6:36 da

Paradiso, anche la medicina è a rischio

GIOIA – ospedale_gioiaIl silenzio assordante sulla questione che riguarda il futuro del nostro Ospedale. Dopo mesi convulsi di voci più o meno fondate che parlavano di tagli, si attende ancora di capire di che morte deve morire il “Paradiso”. Sarà una lenta ed inesorabile agonia? Sarà solo una fase di passaggio che poi consentirà la nascita di qualcosa di migliore? Chi può dirlo? Al momento nessuno sembra essere in grado di affermare nulla con certezza. Ma davanti a questo stato di cose e con una incombente paura di ridimensionato non fa certo star tranquilli la notizia apparsa qualche giorno fa su un quotidiano. Già dalla prime battute l’articolista menziona la nostra città paventando la possibilità che anche il reparto di medicina venga per così dire tagliato via in questo grande progetto di ridimensionamento e conseguente contenimento di costi per la sanità pugliese. Perché questo? L’Azienda pare sia costretta ad un taglio di dirigenti sia amministrativi che sanitari il che impone un taglio di unità in quanto il rischio è che non ci siano organici sufficienti per poter assicurare un servizio assistenziale dignitoso. Sulla notizia però non c’è alcuna conferma. Quello che invece sembra ormai un dato certo è il trasferimento di pneumologia a Putignano. Sarebbero dati rivenienti da una recente riunione informale intercorsa in Regione. Dunque al “Paradiso” dovrebbe rimanere operativo il reparto di medicina, di geriatria, la lungodegenza e gli ambulatori. Previsto invece anche un ridimensionamento del servizio di pronto soccorso. in totale quindi si torna a parlare dei 32 posti letto in serbo per il nostro nosocomio. Ma fino a quando questo? Questo stato di cose infatti avrebbe la sua garanzia sino a fine anno. ciò vuol dire che dal prossimo è tutto da vedere e non è detto che non si possa arrivare ad una situazione peggiore. Ammesso che ci sia. In questo stato di cose così confuso giace in sospeso il ricorso esperito al Tar dal nostro Comune. Ricorso che diverrebbe esecutivo allorquando di proceda al trasferimento del reparto di pneumologia. E sembra sia solo questione di tempo ormai.

© Riproduzione riservata 08 Ottobre 2011