aggiornato il 26/10/2011 alle 8:04 da

La natura rivive attraverso gli scatti fotografici

WWF_biodiversamente_2011_2WWF_biodiversamente_2011_1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GIOIA – Svoltasi il 22 e 23 ottobre presso la Biblioteca Comunale di Gioia del Colle “Don Vincenzo Angelilli”, la mostra fotografica “La Biodiversità in 12 scatti” è la testimonianza della bellezza della natura. Raccontare attraverso le immagini e lanciare un messaggio di sensibilizzazione è stato l’intento del WWF  Gioia-Acquaviva-Santeramo.  Selezionate fra le tante foto scattate dagli attivisti del WWF, le immagini sono testimonianza e  messaggio di sensibilizzazione nei confronti di una natura dagli stupendi esemplari, troppo spesso maltrattati o ignorati. L’iniziativa rientra nella seconda edizione di “Biodiversamente”, il Festival dell’Ecoscienza organizzato dal WWF con l’Associazione Nazionale Musei Scientifici, che ha  lanciato il bando per due progetti di ricerca dedicati alle specie italiane più preziose e ai servizi naturali che garantiscono. “Un ringraziamento particolare- ha affermato Dino D’Ippolito, presidente della sezione locale del WWF- va al fotografo Mimmo Ricatti, che ha messo a disposizione la sua professionalità, realizzando e donando all’associazione le dodici perfette stampe”. Alcuni di questi scatti sono tratti dal libro “Ambienti, flora e fauna delle Murge di Sud-Est”, edito da Adda Editore, e curato dal giovane biologo ambientale ed evolutivo Roberto Cazzolla Gatti. Il testo, nel corso dell’esposizione, è stato in vendita al prezzo di 25 euro anziché 30. La qualità delle immagini e la bellezza degli scatti, fra cui fiori come l’“Orchis Morio” o uno splendido Airone Rosso in volo, hanno reso giustizia al piacere e all’entusiasmo della ricerca dei volontari del WWF, oltre che al loro impegno, e al rendere visibile quanta diversità e magnificenza vi sia in natura.

 

 

© Riproduzione riservata 26 Ottobre 2011