aggiornato il 11/12/2011 alle 15:05 da

Natale, dalle parrocchie un calendario ricco di eventi

GIOIA – don_tonino_posaDopo alcune anteprime, con la festività dell’Immacolata prende il via in tutte le parrocchi il cartellone di iniziative del Natale. Spiega DonTtonino, parroco della Chiesa Madre di Gioia del Colle: “In un momento di grandi difficoltà e ristrettezze, grazie alla collaborazione dei fedeli, le parrocchie, sono riuscite ad allestire una serie di iniziative di grande interesse, alcune davvero di alto valore. Un filone importante del cartellone di iniziative che si apre con la processione dell’Immacolata, che partirà dalla Chiesa di Sant’Andrea l’8 dicembre e che passa attraverso il Presepe Vivente il 28 e il 29 dicembre”. Ma con l’avvicinarsi alle festività natalizie, nei prossimi giorni, gli eventi aumenteranno di numero e sono previsti anche momenti di assoluto richiamo. Si avranno momenti musicali, da segnalare i concerti di Natale in chiesa madre dei Bambini della scuola dell’infazia nella mattinata del 19 dicembre e dei bambini della scuola elementare della San Filippo Neri nel pomeriggio. Da segnalare anche le giornate della Carità e del dono come attività Interparrocchiale domenica 18 dicembre,  quando in tutte le parrocchie avverranno raccolte di offerte a favore di chi ha più bisogno. Di grande interesse il 21 in Chiesa Madre ci sarà il concerto Natalizio “Jubilate Deo”.
Il 13 l’appuntamento è con il Mercatino di Santa Lucia. Il 21, 22 e 23 i ragazzi si raccoglieranno in preghiera per aspettare il Natale.
L’evento, tuttavia, più atteso resta comunque quello del presepe vivente, organizzato come attività Interparrocchiale. La Natività andrà in scena il 28 e il 29 dicembre prossimi nei giardini dell’Immacolata. Questo evento seguirà il tema pastorale “La felicità è nella Santità. Vieni, Vedi e seguimi!”.
“E poi ancora – conclude don Tonino – avvicinandosi al Natale, altri momenti musicali, rappresentazioni  allestite dalle scuole e dalle compagnie di giovani in chiesa, per cercare di sentirci tutti più vicini e solidali, in un momento in cui ne abbiamo tutti bisogno”.

© Riproduzione riservata 11 Dicembre 2011