aggiornato il 13/06/2012 alle 15:55 da

Anche a Gioia nasce un club Unesco

GIOIA – 2012-06-12_18.31.14È stato costituito e inaugurato anche a Gioia un club U.N.E.S.C.O., l’associazione che promuove e protegge la pace nelle proprie azioni, custodire e alimentare la pace nella propria cultura.  Martedì 12 maggio, nel salone parrocchiale di Santa Lucia si è tenuto il primo incontro formale dell’ associazione. “Poiché le guerre cominciano nelle menti degli uomini, è nelle menti degli uomini che si devono costruire le difese della Pace” proclama l’atto costitutivo dell’U.N.E.S.C.O. del 1945. È infatti la pace l’obiettivo primario dell’ U.N.E.S.C.O. “L’impegno è facile e nel contempo difficile – ha spiegato l’Ing. Antonio Ruggieri, vice Presidente Nazionale Federazione Club e Centri UNESCO, invitato ufficialmente per l’importante occasione – Facile perché burocraticamente non esistono impedimenti, difficile, invece, perché dobbiamo costruire la pace nella nostra mente – e ha aggiunto – Vogliamo camminare sul sentiero della cultura e della conoscenza per arrivare alla pace. Il mio invito è di imparare a collaborare e a solidarizzare con le altre associazioni di Gioia perché dal locale si costruisce il futuro”. Il club appena formato è presieduto dal sig. Franco Fasano, i vicepresidenti nominati, invece, sono don Giuseppe Di Corrado e il prof. Piergiorgio Castellana, segretari il giovane Giuseppe Di Cagno e il sig. Michele Arcangelo Recchia, il compito di tesoriere è stato affidato al dott. Domenico Angelillo. Diverse sono le iniziative in programma: tra le prime la ricerca di materiale in ceramica locale da fotografare e documentare per la stesura di un libro patrocinato dalla Federazione Italiana Club UNESCO e della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

© Riproduzione riservata 13 Giugno 2012