aggiornato il 29/06/2012 alle 14:08 da

La Carano saluta il professor Stano

GIOIA – 2012-06-28_19.09.30È stato omaggiato con una cerimonia ufficiale, nella sala “Renato Javarone” del Palazzo Comunale, il preside della scuola media “Carano” e della scuola elementare “San Filippo Neri”, il dott. Giovanni Stano. I membri del Consiglio d’Istituto delle due istituzioni scolastiche, composto dai genitori, hanno organizzato, giovedì 28, una commemorazione in onore del dirigente scolastico, in conseguenza del suo imminente collocamento in quiescenza. Sono stati invitati il sindaco Sergio Povia e l’assessore alla cultura Piera De Giorgi. Per cinque anni, il dott. Giovanni Stano, ha diretto la scuola media, da due, invece gli è stata affidata quella elementare. “Abbiamo voluto ringraziare il dott. Stano per l’enorme collaborazione prestata – ha commentato il signor Pino D’aprile, presidente del Consiglio Genitori – ha avuto sempre una risposta e una soluzione a tutti i problemi”. È intervenuta, anche, la prof.ssa De Giorgi, assessore alla cultura : ”Il preside l’ho frequentato in diverse occasioni, più volte mi ha ospitato nel suo ufficio per discutere dei progetti Pon. È importante avere una dirigenza scolastica che funzioni adeguatamente, che segni la rotta e fissi degli obiettivi – e ha aggiunto – al preside riconosco la forza non di dettare regole ma di condividere il percorso con chi gli è accanto”. Emozionato è stato l’intervento del dott. Stano :”Tutti questi segnali di affetto e di apprezzamento mi imbarazzano – ha dichiarato – ho trascorso la mia carriera lavorando in maniera semplice, inseguendo il bene. Ho profuso le mie energie per il lavoro e credo di aver fatto il possibile per il meglio dei miei alunni. Ho insegnato per vent’anni: il mio primo incarico mi è stato affidato nel ’74, proprio presso la scuola “Carano” e proprio qui la mia carriera è terminata. Certo quando si lascia ciò che si ama rimane sempre un po’ di amarezza”. L’incontro si è concluso con la consegna di una targa commemorativa, da parte dei genitori degli alunni, e con un caloroso brindisi.

© Riproduzione riservata 29 Giugno 2012