aggiornato il 04/06/2014 alle 8:51 da

Ucciso a fucilate davanti al cimitero

omicidio cimiteroGIOIA – Agguato mortale questa mattina nei pressi del cimitero. La vittima è il 53enne Domenico Di Pinto, incensurato di Bisceglie, freddato da un colpo di fucile esploso da due sicari, a volto coperto, che viaggiavano a bordo di uno scooter. Sarebbero stati almeno due i colpi esplosi, uno dei quali ha raggiunto l’uomo tra il torace e il collo ferendolo a morte. Il 53enne era un operario di un’azienda di Ruvo di Puglia, che da qualche settimana stava effettuando dei lavori all’interno del nostro cimitero. Di Pinto era alla guida del furgone della ditta ed era in compagnia di due colleghi, illesi ma ancora sotto shock per quanto accaduto (sarebbero già stati ascoltati dalle forze dell’ordine). Sul posto i carabinieri del comando provinciale, della locale compagnia e della Sezione Investigazioni Scientifiche (SIS) di Bari. L’agguato è scattato appena il furgone si è fermato nei pressi del cancello del cimitero, in via D’Annunzio, intorno alle 7. Il cadevere è stato trasferito all’obitorio dell’ospedale “Miulli” di Acquaviva delle Fonti, dove sarà eseguito l’esame autoptico.

© Riproduzione riservata 04 Giugno 2014