aggiornato il 31/03/2011 alle 8:20 da

Londra riduce il numero dei piloti, anche nella base di Gioia del Colle

MONOPOLI – eurofigter-inglesiMentre nella base militare di Gioia del Colle e nella altre basi italiane proseguono le operazioni anti Gheddafi, giungono indiscrezioni in merito alla presunta carenza di piloti della Raf britannica. Come riferito negli ultimi giorni dal Daily Telegraph, nota testata giornalistica britannica, la Raf sarebbe ad oggi a corto di piloti per le operazioni in Libia, a causa dei tagli al bilancio della Difesa inglese. Tagli, questi, che potrebbero compromettere le operazioni di front-line. Con il taglio del personale infatti la Raf non potrebbe garantire il turn over dei piloti. Pare che la Raf abbia bloccato le operazioni di addestramento, affinché gli istruttori possano essere impiegati per la sorveglianza dello spazio aereo nazionale ed internazione a bordo degli Eurofighter Typhoon, anche nella 36° Stormo di Gioia del Colle. Dall’inizio del conflitto, una squadriglia di 18 piloti di Typhoon RAF ha imposto alla Libia la no-fly zone per la Nato nell’operazione denominata ‘Odissea all’Alba’ dalla base aerea di Gioia del Colle. La carenza è emersa perché i tagli al bilancio della difesa negli ultimi dieci anni hanno limitato il numero di piloti che sono stati addestrati a volare con il nuovo Typhoon. Inoltre, ci sono anche un minor numero di piloti neo qualificati che passa dopo che la RAF è stata costretta a tagliar. Jim Murphy, il segretario alla difesa, in merito a questa questione ha dichiarato: “C’è una grande preoccupazione in Parlamento sui tagli del Governo ai piloti della RAF. Saremmo molto preoccupati se i tagli del Governo ostacoleranno le operazioni future”.

© Riproduzione riservata 31 Marzo 2011