aggiornato il 19/05/2011 alle 13:36 da

Travolge un carabiniere e scappa via, arrestato un 23enne gioiese

GIOIA – carabinieri-gioiaAlla guida di un’auto poco prima rubata travolge l’auto condotta da un carabiniere libero dal servizio e si da alla fuga, ma riconosciuto, è finito in carcere. Si tratta di un 23enne di Gioia del Colle, noto alle forze dell’ordine, arrestato mercoledì mattina dai Carabinieri della locale Compagnia, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari, su richiesta della locale Procura della Repubblica, con l’accusa di furto aggravato, lesioni personali e omissione di soccorso. Un carabiniere che si stava recando in caserma per intraprendere il servizio, alla guida della sua vettura, è stato violentemente investito da una Fiat Uno proveniente dalla sua destra, che aveva del tutto ignorato il segnale di stop. Il conducente di quest’ultima, sceso repentinamente dal mezzo, piuttosto che sincerarsi delle condizioni dell’altro guidatore, è fuggito precipitosamente. Lo stesso, tuttavia, veniva immediatamente riconosciuto dal militare, che lo chiamava per nome, invitandolo a fermarsi. Ma il fuggitivo, dopo essersi voltato e riconosciuto l’investito per un Carabiniere, proseguiva la fuga, facendo perdere le tracce. Gli accertamenti effettuati nell’immediatezza dei fatti permettevano di appurare che la Fiat era stata rubata poco prima ad una persona del luogo e che nel bagagliaio della medesima era stato rinvenuto un fusto di olio da 50 litri, peraltro non appartenente ai proprietari del mezzo. Il militare, inoltre, a causa delle lesioni riportate, si vedeva costretto a ricorrere alle cure mediche ospedaliere, riportando una prognosi di una decina di giorni. Deferito così in stato di irreperibilità alla Procura della Repubblica di Bari, il giovane è stato raggiunto dal provvedimento notificato ieri mattina e poi associato al carcere del capoluogo barese.

© Riproduzione riservata 19 Maggio 2011

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web