aggiornato il 03/10/2011 alle 11:16 da

Auto in fiamme, presi autore e mandante

GIOIA – incendio_macchina_gioia_presi_mandante_e_piromane_-_CopiaNella notte tra domenica 2 ottobre e lunedì 3, un’automobile parcheggiata nella piazzetta San Vito a Gioia del Colle è stata data alle fiamme. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, immediatamente intervenuti sul posto dopo una segnalazione pervenuta al 112 da parte di cittadini in transito, hanno dapprima provveduto a spegnere l’incendio, evitando che l’auto venisse completamente distrutta e, subito dopo, avviato le indagini per identificare gli autori dell’insano gesto. Nel giro di poco tempo, gli investigatori sono riusciti a risalire ad un’autovettura sospetta che poco prima dell’incendio si aggirava in zona. Dell’autovettura è stato subito identificato il proprietario, il 28enne Graziantonio Dibenetto, pregiudicato di Santeramo in Colle che, rintracciato e bloccato presso la sua abitazione, è stato trovato in possesso di una bottiglia in plastica con tracce di liquido infiammabile. È stato quindi tratto in arresto quale esecutore materiale dell’incendio. Successivamente i militari sono riusciti a risalire anche al mandante, un 21enne giostraio incensurato, originario di Grottaglie ma di fatto domiciliato a Santeramo in Colle. Si sono venuti così a conoscere i retroscena del fatto. Il giostraio si è servito del pregiudicato 28enne, commissionandogli l’incendio dell’autovettura di proprietà di un capo settore di uno stabilimento di Gioia del Colle, poiché ritenuto responsabile del licenziamento di un suo amico. Il piromane è stato sottoposto agli arresti domiciliari mentre il mandante, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato presso la locale casa circondariale. Entrambi dovranno rispondere di incendio aggravato in concorso.

incendio_macchina_gioia_presi_mandante_e_piromane

© Riproduzione riservata 03 Ottobre 2011