aggiornato il 11/05/2012 alle 8:15 da

Rivendevano macchine rubate, denunciati

GIOIA – PoliziaCi sono anche quattro gioiesi tra le tredici persone denunciate a Taranto per furto e ricettazione di macchine da lavoro. L’operazione, condotta dalla Polizia di Taranto, ha visto anche la collaborazione del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gioia del Colle.

I quattro gioiesi, tre uomini ed una donna, titolari di piccole aziende agricole, facevano parte di una organizzazione  criminale dedita al furto di grossi macchinari da lavoro e alla loro commercializzazione sia sul mercato nazionale che estero.

LE INDAGINI

Le indagini sono partite lo scorso mese di gennaio a seguito di un furto di due escavatori a Mottola, a seguito della quale era stato avviato un procedimento penale presso la Procura della Repubblica di Taranto.

La lunga e difficoltosa attività investigativa ha evidenziato un’articolata e minuziosa organizzazione criminale dedita al furto di grossi macchinari da lavoro ed alla loro commercializzazione sia sul mercato nazionale che estero.

IL BLITZ

I militari hanno fatto irruzione nelle basi dell’organizzazione criminale mercoledì mattina.

Nel corso di questi accertamenti sono stati rinvenuti 4 grossi escavatori, un autocarro ed un grosso propulsore per veicoli industriali, oltre a numerose targhe automobilistiche contraffatte ed una rilevante quantità di documenti comprovanti l’illecito traffico.

Inoltre, durante queste perquisizioni, sono stati anche recuperati e posti sotto sequestro 3 fucili e numerose munizioni illegalmente detenuti.

I quattro gioiesi sono stati denunciati a piede libero.

© Riproduzione riservata 11 Maggio 2012