aggiornato il 17/05/2012 alle 10:28 da

In 500 per Bimbinbici

GIOIA – 5Successo per l’edizione 2012 di Bimbimbici: oltre 500 presenze. Grazie ad uno splendido lavoro di squadra messo a punto da dieci associazioni locali, la manifestazione ha potuto essere organizzata, seppur tra mille difficoltà. Ma l’entusiasmo e la grande partecipazione di grandi e piccini, hanno ripagato di tutto.
Bimbimbici 2012 è stata resa possibile grazie all’impegno di Gioiainbici, Mtb Gioia, Gioia Running, A.So.Tu.Dis., Fidas, Wwf Gioia-Acquaviva-Santeramo, Petali di pietra, Gioia Soccorso, Confartigianato e Ogechi.
Queste realtà associative, capitanate da una decina di valorosi “guerrieri”, hanno permesso la realizzazione di quella che, a detta dei partecipanti, è sembrata la più “ricca” delle manifestazioni fin ora tenute. Un grazie, per questo, va detto anche al Comune e al Comitato festa patronale che hanno patrocinato l’evento, alle associazioni che vi hanno contribuito assieme agli sponsor: Alex Group, Pierre Animazione, Gioiacar Centro revisioni auto, Dolce & Salato, Idrotecnica Girardi, Tutticolori, La casa del pantalone, pizzeria Al Castello, Kismet Opera, Gioia Marmi, Green Park e Penny Market. Grazie alla sensibilità di ciascuno di loro per un giorno il sogno è divenuto realtà e Gioia è stata invasa da una folla festante in sella alle due ruote. Una lunga fila di bici che superava i 2 chilometri di lunghezza.
Il viaggio è proseguito con un percorso nel verde delle nostre campagne e si è concluso con un bel momento di riposo e ristoro finale presso il Green Park, grazie ad un allegro picnic con pranzo al sacco.
“Non si può che essere soddisfatti dei numeri della manifestazione e dalla qualità degli obiettivi raggiunti – ha commentato Vito Guagnano vice presidente di Gioiainbici – come vivere la nostra città su due ruote liberamente e senza le pericolosità di tutti i giorni. Spero sia un esempio per continuare a coltivare la cultura della mobilità dolce in Gioia del Colle. Tutta la gente che ha partecipato lo chiede. Il ringraziamento per la giornata va a tutte le associazioni, a tutti gli sponsor, a tutti gli enti patrocinanti che hanno organizzato tutto ciò, ma mi permetto di ringraziare il mio presidente nonché mio amico Antonio Montenegro colui che ha innestato in noi il seme della mobilità sostenibile e che, insieme a tante altre persone che nel tempo si sono aggregate, contribuisce tutti i giorni alla crescita della cultura della bicicletta. Le manifestazioni non si fermeranno qui in programmazione le passeggiate serali, già sperimentate l’anno passato, ed una serie di passeggiate extra urbane per godere le bellezze della nostra terra. Il tutto su due ruote. Tutti sono invitati”.

 

© Riproduzione riservata 17 Maggio 2012