aggiornato il 14/06/2012 alle 8:11 da

Notte bianca della poesia

GIOIA – notte_bianca-gioiaLa Provincia di Bari con l’intento di denunciare l’impellente necessità di recuperare il valore sociale della poesia poiché essa è mezzo efficace per risvegliare le coscienze ha organizzato la 2^ edizione dalla “Notte Bianca della Poesia” che si terrà presso il Colonnato del Palazzo della Provincia, sabato 23 giugno 2012 dalle ore 21.
Nell’occasione cercheremo di comprendere che cosa si intende per valore sociale della poesia, tenendo conto che nel nostro tempo, troppo spesso, quest’arte viene considerata inutile e le istituzioni impiegano poche risorse per promuoverla.
Ungaretti della poesia scrive: Sono un poeta / un grido unanime / Sono un grumo di sogni / Sono un frutto / d’innumerevoli contrasti d’innesti / maturato in una serra.
Il confine tra poesia lirica, pura espressione dell’io, e poesia sociale è molto sottile: infatti nel momento stesso in cui il poeta denuncia un disagio personale, racconta implicitamente il suo tempo e inizia così la ricerca, la denuncia e la spinta al cambiamento, perciò la poesia si fa strumento in grado di affermare l’identità della società moderna e nello stesso tempo diviene coscienza dell’umanità.
La poesia è, dunque, frutto di una forza interiore e non di una decisione, perciò come non si sceglie di essere poeti non si può decidere di scrivere poesie sociali, ciò accade spontaneamente interagendo con la realtà. Proprio per questo la poesia sociale è sempre esistita e ha silenziosamente inciso sulla storia della civiltà.
Versi, danza, colori e profumi saranno i protagonisti dell’evento organizzato dalla Provincia di Bari in partnership con l’A.P.E. [Associazione Pugliese Editori], l’Associazione Poeti della Vallisa e Assoartisti.
Nell’ambito della manifestazione, un omaggio ai poeti baresi Maurogiovanni, Giovine e Campione, voluto dal Presidente della Provincia Francesco Schittulli, sarà affidato all’interpretazione di Vito Signorile.
Il programma della serata prevede:
Versi – Presentazione di libri e letture scadenzate ogni 15 minuti; protagonisti saranno i diversi poeti ed interpreti coinvolti direttamente dalle Associazioni partner. L’apertura è riservata ai bambini delle scuole che nell’anno scolastico hanno partecipato ad un’iniziativa promossa da A.P.E.
Danza – Un tributo alla poetessa polacca Vera Szymborska, premio Nobel per la letteratura nel 1996, ed una lettura Dantis, arricchiranno il già nutrito programma con le coreografie della compagnia ResExtensa in un’atmosfera di grande suggestione.
Colori – Quatto artisti dipingeranno le loro opere su tela all’esterno del Palazzo della Provincia in contemporanea allo svolgimento dell’evento interno. Le opere realizzate, saranno successivamente messe all’asta il cui ricavato sosterrà una giusta causa. Una particolare performance è riservata ai bambini che in assoluta libertà potranno esprimere la loro arte.
Profumi – I profumi di caffè con l’open Bar, di cioccolato grazie alla generosa partecipazione di un’Azienda artigianale, di fragrante pane e soffice focaccia a mezzanotte grazie all’impegno dell’Assopane – Consorzio della Focaccia Barese. Il carretto dei gelati per festeggiare l’estate!

© Riproduzione riservata 14 Giugno 2012