aggiornato il 17/07/2012 alle 14:53 da

A Gioia il festival della musica rock

rockerella_coverGioia come la  “Seattle del Sud-Italia”, come molti l’hanno definita, in quanto fucina di talenti musicali. Proprio dall’iniziativa di numerosi musicisti di Gioia  nasce, quindi, “Rockerella”, festival musicale e compilation di musica alternativa, in collaborazione con l’”Arci Lebowski, il Comune, il Laboratorio Urbano-Bandeàpart ed il sostegno alla produzione del Teatro Kismet di Bari.

L’iniziativa di Rockerella, ironica crasi tra “Rockerilla”, storica rivista italiana di rock “non-mainstream”, e “mozzarella”,  prodotto  tipico, vuole contribuire a dare voce al  un nuovo fermento culturale giovanile, alla comparsa di una voglia di associarsi, scambiare e mettere in circolo idee ed esperienze, immaginare stili e modi di vivere coraggiosi. Il progetto ha una caratteristica non trascurabile:  la consapevolezza di quanto sia fondamentale il superamento delle piccole visioni personali.

Rockerella nasce inizialmente come un semplice censimento delle realtà musicali di Gioia del Colle attive in tutta Europa, in seguito  genera un cd-compilation prodotto in 300 copie interamente autofinanziate e distribuite dalle 18 band/solisti partecipanti. Il cd mette assieme: Carmilla e il Segreto dei Ciliegi, C.F.F. e il Nomade Venerabile, Dajark (Gianvito Ventimiglia) , Disminded, Il Pasto Nudo, Keccore’, Màldido, Marcoelaband, Marco Covella, Mario Marinoni, Railway and Dogs, Riccardo Lozito, Rob Bellacicco & Zoo, Ruggero Casamassima, Stefano Montuoso, The Carving, The Cleverness e, infine, The Snogs.

La terza fase vede “Rockerella”  diventare un festival: si alterneranno sul palco 13 band/solisti gioiesi tra i 18 presenti nella compilation. Le manifestazioni musicali avranno luogo nelle serate del 19, 20 e 21 luglio (a partire dalle 20:30) in piazza Livia, nei pressi del Laboratorio Urbano di Gioia del Colle, crocevia di una parte significativa dei movimenti attivi e creativi gioiesi.

© Riproduzione riservata 17 Luglio 2012