aggiornato il 22/08/2012 alle 16:19 da

Torna il Gioia rock festival

GIOIA – img_2564Manca poco per la terza edizione del Gioia Rock Festival, culmine e conclusione del contest musicale M.A.C. 1.2. L’evento avrà luogo il 31 agosto nel parcheggio del Palazzetto dello Sport “P. Capurso” e vedrà i 3 finalisti del contest, No Broken Bottom, We Love You e Carolina Da Siena, contendersi il titolo di vincitore ed il premio finale, una somma di 400 per l’acquisto di strumenti musicali. In coda alla finalissima, l’attesa esibizione di Bugo. Il “menestrello” novarese torna al Sud col suo bagaglio musicale, 8 album in studio, una serie di EP e  singoli, arricchito dalla sua ultima fatica discografica “Nuovi rimedi per la miopia”. Bugo racconterà storie di “quotidiana alienazione metropolitana”, ricche di disillusione e originalità. Proprio per il suo essere innovativo e l’aver sperimentato diverse forme di scrittura, è stato denominato con un neologismo, un  “fantautore”. L’evento artistico-culturale porrà l’attenzione sul tema dell’immigrazione, in linea con la significativa collaborazione attuata con la struttura ricettiva Wa.Ro.Si., che ha accolto un gruppo di 30 richiedenti asilo provenienti da vari Paesi dell’Africa, alcuni di loro profughi della guerra in Libia. Nella fattispecie, l’Arci Lebowski ha dato inizio ad un progetto multimediale di avviamento propedeutico alla lingua italiana. Il processo d’integrazione contempla anche il coinvolgimento diretto dei rifugiati nelle attività dell’associazione stessa, dagli eventi musicali ai cineforum. A tal proposito vi sarà l’intervento del musicista e compositore gioiese Roberto Redavid, in qualità di portavoce della comunità musulmana. La manifestazione vede come ospiti, nell’ottica di promozione sociale e aggregazione giovanile, Amnesty International,  Emergency, Officine Fotografiche, ADAN (Associazione Difesa Animali di Grumo Appula), Libera Cassano delle Murge, WWF. Saranno inoltre presenti: i Malavoglia, Primavera Gioia, Collettivo Culturale, UAAR Bari (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti). A fare da contorno  mostre ed installazioni ad opera di artisti locali, aspetto che renderà il Gioia Rock Festival un evento poliedrico nell’inesauribile tentativo di migliorarsi e migliorare.

© Riproduzione riservata 22 Agosto 2012