aggiornato il 22/11/2010 alle 16:19 da

Gioia lotta ma cade ancora

GIOIA – spinelli-della-solleoneL’incubo del Solleone Volley Gioia in questo inizio di stagione sembra non voler finire. Ad Aci Castello contro la Castellana Kerakoll Catania i ragazzi di Beppe Spinelli ci mettono un set per ritrovare gli equilibri a causa degli infortuni di Battilotti e Albanese, che hanno stravolto i piani dell’assetto in campo dei biancorossi, poi riescono a lottare punto a punto ma cedono 3-0 per la terza volta in tre trasferte. E ancora una volta due set si chiudono con lo scarto minimo, in questo caso entrambi ai vantaggi. Dopo il primo parziale di marca siciliana (25-20) Barbone e compagni tirano fuori i carattere e giocano punto a punto con gli avversari. Ma ancora una volta le imprecisioni dell’attacco biancorosso e anche un po’ di sfortuna proprio quando gli scambi “scottano” minano le speranze gioiesi di conquistare il primo set esterno. Finisce 30-28 e 26-24 per un Catania che, come Chieti e Reggio Calabria, si limita a una partita senza sussulti e ringrazia per la scarsa incisività dalla’altra parte della rete. Ancora una volta mesto ritorno a Gioia solo con qualche timido segnale di ripresa e tanta amarezza per un’altra occasione persa. Si torna al lavoro contando su qualche buona nuova dall’infermeria, in vista del duplice impegno casalingo, il primo proibitivo con Atripalda, il secondo sulla carta meno impossibile con Ortona.

© Riproduzione riservata 22 Novembre 2010