aggiornato il 02/11/2011 alle 19:48 da

Team Volley Jòya, due sconfitte e un tie-break

GIOIA – Team_Volley_Jya_2011_10_15_3_1Si dimostra avara di soddisfazioni l’ultima due giorni di impegni delle squadre Team Volley Jòya nei tornei provinciali. Nelle tre gare di domenica e lunedì il bilancio è stato di una sola vittoria al quinto set e di due sconfitte, anche se, a onor del vero, in entrambi i casi si è trattato di sfide sulla carta quasi proibitive. Gli unici a sorridere sono i ragazzi di Vito Milano impegnati in Prima Divisione, pur, tuttavia, con tanti rimpianti per essere riusciti a complicare una gara che si poteva e doveva chiudere prima e che invece ha consegnato i primi punti in classifica agli avversari dell’ASD ASEM. In terra di Bari i biancorossi si sono portati avanti agevolmente di due set (15-25 22-15) per poi abbassare la guardia e consentire la rimonta al non trascendentale sestetto dall’altra parte della rete. Così, dopo aver ceduto le altre due frazioni 25-21 e 25-17, il Team Volley Jòya è tornato a macinare gioco solo nel tie break, chiuso senza troppi fronzoli 10-15. Due punti comunque buoni per la classifica, che al momento assesta i gioiesi in quarta piazza, anche se già a tre lunghezze dalla terza. Poca gloria per le selezioni di Under 16. Non c’è stato scampo per i maschietti nel proibitivo impegno di Triggiano con l’ASD Trivianum, leader indiscussa del girone e seria candidata ad arrivare in fondo nella competizione di categoria. I ragazzi di Paglialunga, che tanto bene avevano figurato all’esordio contro l’Amicizia Acquaviva, si sono imbattuti in un avversario di notevole spessore tecnico e solo nel secondo set sono riusciti a opporre resistenza fino alla fine. Il 3-0 conclusivo (25-14 25-21 25-14) appare pesante ma deve servire da sprono per i giovani biancorossi per ripartire subito al meglio sin dal prossimo impegno, domenica nel derby con la ASD Pallavolo Gioia appaiata in classifica. Nulla da fare neanche per le ragazze di U16, piegate in tre set dalla Zeta System a Santeramo, contro la terza forza del girone. Eppure in questo caso il punteggio potrebbe apparire bugiardo, perché dopo un avvio da dimenticare (25-10 il primo set) le ragazze dell’Academy hanno provato a reagire con grinta, perdendo dalle mani l’occasione di allungare il match proprio all’ultimo (25-20 26-24). Un pizzico di esperienza e di fortuna in più avrebbero cambiato le sorti della gara, ma resta comunque il buon viatico per il prossimo impegno, contro la Nuzzi Santeramo ferma a tre punti come le biancorosse di Aldo Spicolo.

 

Ufficio Stampa Team Volley Jòya – Giuseppe Leronni

Foto d’archivio.

 

© Riproduzione riservata 02 Novembre 2011