aggiornato il 10/06/2010 alle 8:14 da

Gli azzurri in coro: pubblico incredibile

nazionale-italianaGIOIA – Si è conlcuso con un grandissimo successo di pubblico il torneo di qualificazione per il europei di volley maschile che si terranno il prossimo anno in Austria e Repubblica Ceca. Una tre giorni caratterizzata dal calore del pubblico gioiese che, specialmente durante la sfida decisiva con la Turchia con quasi 5000 presenze, è stato il vero trascinatore degli azzurri. Gli uomini di Anastasi dunque staccano il biglietto per Euro 2011 grazie ad un triplo 3-0 ai danni rispettivamente di Bielorussia (con l’ex biancorosso Antanovich), Romania (anche qui con l’ex gioiese Olteanu) e la sfida decisiva contro i turchi, che in casa loro avevano letteralemnte strapazzato il sestetto di Vermiglio e compagni. Proprio Vermirglio è risultato essere l’uomo più carico dell’Italia (assieme a Fei e Savani) e non ha esitato a spedere parole di elogio per il supporto riservato alla squadra dal Pala “Pinuccio Capurso”: “Sapevo che Gioia e la Puglia sarebbe stato il nostro supporto ideale per cancellare il passo a vuoto in Turchia”, ha detto il capitano a fine partita. Gli fa eco l’allenatore in seconda Andrea Gardini: “Credo che il pubblico sia stato una delle cose più belle che ho visto negli ultimi periodi. Non solo c’era tanta gente ma c’era un calore straordinario. Ho visto anche uno striscione che diceva che è un oltraggio non avere la pallavolo a Gioia. Lo condivido perché con un pubblico del genere è giusto trovare gli spazi per avere una squadra in serie A1”. Soddisfatto anche il ct Andrea Anastasi: “Si sono uniti gli elementi ideali per aver ragione di una squadra difficile come quella turca. Parlo dell’ambiente trovato qui a Gioia ed in Puglia e della nostra capacità di ottimizzare questa accoglienza giocando una buona pallavolo. Una pallavolo attenta concreta e che è stata letta e realizzata in maniera continua ed adeguata dagli tutti gli atleti che ho schierato. E’ un buon inizio di un’estate che ci accompagnerà ai Mondiali del prossimo autunno”.

© Riproduzione riservata 10 Giugno 2010

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web