aggiornato il 10/06/2010 alle 15:52 da

La festa del Corpus Domini

corpus-domini-molaMOLA – Si è celebrata la scorsa domenica, la solennità del Corpus Domini, uno dei principali appuntamenti nell’anno liturgico della Chiesa cattolica, in cui si celebra il mistero della reale presenza di Cristo nell’Eucaristia. La concelebrazione interparrocchiale che vede ogni anno uniti i fedeli delle cinque comunità cittadine, si è tenuta, dopo cinque anni, nuovamente sul sagrato della Chiesa della Maddalena. A presiedere il sacro rito, concelebrato da tutti i sacerdoti molesi, è stato il l’arciprete don Domenico Moro. Dopo la Santa Messa, grazie ai ragazzi del servizio d’ordine, la processione eucaristica si è fatta strada tra le vie della città. Per la prima volta nella storia, l’ostensorio è stato portato non soltanto dall’arciprete ma da tutti i parroci della città. Ogni sacerdote ha presieduto la processione lungo le vie del territorio della propria parrocchia. Dai balconi delle abitazioni, tutti addobbati con lampioncini e drammi sfarzosi, sono stati lanciati petali di fiori per omaggiare il Signore presente nell’Eucarestia. Alla processione, oltre alle rappresentanze civili e militari, hanno preso parte le confraternite, il clero e i fanciulli che quest’anno hanno ricevuto il sacramento della Prima Comunione; assieme al coro, ai catechisti e ai genitori, hanno lodato il Signore pregando per tutti i residenti delle vie che pian piano venivano attraversate. Sul sagrato della chiesa della Maddalena, al termine del rito processionale, si è tenuta la tradizionale preghiera finale con l’omaggio dell’incenso e la solenne benedizione eucaristica.

© Riproduzione riservata 10 Giugno 2010

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web