aggiornato il 23/11/2022 alle 14:02 da

Rinasce il Parco della Noria

13 settembre 2022: Nico Valentini firma un “accordo interno” con il Comune, per poter avere in affidamento le chiavi della struttura e avviare, così, i lavori preliminari.

Stessa data: Nico Valentini prende visione dello stato delle cose all’interno del Parco e si rende conto che c’è un lavoro immane da fare.

Fine settembre: Nico Valentini presenta all’Ente che dovrà erogare i finanziamenti, la Regione Puglia, istanza sulla situazione.

26 ottobre 2022: La Regione Puglia, in un incontro c/o il Comune di Mola, chiede all’Amministrazione locale di effettuare alcuni interventi straordinari, senza i quali non sarà possibile nemmeno apporre alcuna firma di avvio ufficiale:

  • Pulita generale del Parco con raccolta differenziata di rifiuti buttati nel campo da improbabili” avventori”;
  • Operazioni di potatura di alberi ed arbusti;
  • Eliminazione dell’erba;
  • Ripristino di muretti a secco, cordoli, ringhiera di cinta.

16/17 novembre : l’ Amministrazione Comunale si è decisa ad intervenire con azioni di manutenzione straordinaria del Parco della Noria, inviando due operai. Il signor  Valentini contatta la Navita, per assicurare in tempo utile lo spostamento dei materiali ingombranti.

Entro il 9 gennaio 2023 il Comune si è impegnato a portare a termine una serie di interventi, che ha pianificato con la Regione. Vista l’immondizia di vario genere e natura che è stata raccolta nel campo, si invitano tutti coloro che hanno trasformato il Parco della Noria in discarica a cielo aperto, a considerare l’importanza di uno spazio del genere per l’intero quartiere.

Ora che il “campo è sgombero”, ci chiediamo: quando potranno i nostri giovani incominciare ad avere un territorio adeguato alle proprie esigenze, così come Peekaboo l’ha progettato per “Luoghi Comuni?

© Riproduzione riservata 23 Novembre 2022

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento *
Nome
Email *
Sito web