aggiornato il 08/06/2012 alle 13:34 da

Si conclude Esensee, il progetto di integrazione del sud-est europeo

MOLA – Dopo il seminario della scorsa settimana in Croazia, sono partite lunedì 4 giugno 2012 le giornate di studio organizzate nell’ambito di Esensee, progetto internazionale che vede coinvolta Mola di Bari, in quanto sede della Cooperativa Sociale Europea “Escoop”, partner di progetto. L’idea è nata dalla necessità di sviluppare una rete formativa a livello di impresa, partendo dal presupposto secondo cui la creazione di ogni struttura economica, necessiti di un “cuore” interessato alla cooperazione e alla sinergia tra più paesi, e teso alla ramificazione di una società sviluppata sulla economia eco-sociale. Esensee (Eco Social Economy Network South and East Europe), è proprio questo. Un progetto che struttura un sistema produttivo più attento all’uomo. Il tutto è stato basato sulla necessità di suggerire idee e metodi ai paesi del sud-est europeo, sostenendone la loro integrazione, visto il loro imminente ingresso nell’Unione Europea. L’attività di formazione prevista dal progetto si è svolta durante le visite di studio organizzate in Italia e in Croazia, una delle quali si è tenuta per l’appunto a Mola, passando per la città di Mesagne. 
Nella sede molese di Escoop, lunedì 4 giugno i lavori di approfondimento con coloro che hanno vinto una borsa di studio nei loro paesi, ovvero Serbia, Croazia, Macedonia e Kosovo, si sono concentrati sulle teorie che permettono uno sviluppo sociale sostenibile. A tenere la prima lezione è stato Romano Mosconi, socio fondatore di Escoop, che ha parlato della responsabilità sociale delle imprese. Il pomeriggio è stato invece dedicato all’approfondimento  della gestione delle imprese sociali con una lezione tenuta da Valerio Mosconi, insieme alla presentazione del modulo formativo relativo a sistemi di gestione della qualità e agli standard di certificazione, con un approfondimento sul cosiddetto “SA8000 Ethical certification”, ad opera di Angela Civile. La giornata di martedì 5, è stata invece dedicata dapprima alla analisi del tema della gestione degli enti non profit, con Alessandra Ricciardelli, e successivamente allo studio di un caso specifico rappresentato dalla cooperativa sociale “Questa Città”. Nel primo pomeriggio, alle 15, c’è stato invece l‘incontro applicativo con Roberto Guerra di Banca Etica. Il sesto giorno di giugno, di mercoledì, i partecipanti a Esensee si sono spostati a Mesagne, dove in mattinata, sempre Romano Mosconi ha tenuto una lezione sulla legislazione europea che disciplina le cooperative sociali.La giornata è proseguita poi con la presentazione delle attività, dei prodotti e delle strategie di lavoro della cooperativa sociale Terre di Puglia – Libera Terra. L’ultimo giorno è stato dedicato al resoconto ed alla valutazione dei lavori svolti nelle precedenti giornate, alla raccolta delle impressioni dei partecipanti al progetto, e alla visita della sede barese di Banca Etica.
IMG_2301IMG_2030IMG_2045

© Riproduzione riservata 08 Giugno 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web