aggiornato il 14/05/2013 alle 18:09 da

Il Gal Seb incontra le scuole

escursione5MOLA – Mobilità sostenibile, turismo, ambiente, educazione alimentare, i temi al centro dell’attività del GAL negli ultimi mesi. Lo scorso 8 maggio è stato presentato alla stampa il progetto “Natural- mete nel Sud Est Barese”: itinerari slow e turismo sostenibile per valorizzare il territorio.  Nell’incontro organizzato in occasione della sesta tappa del Giro d’Italia partita da Mola di Bari, sono intervenuti oltre al presidente del GAL Pasquale Redavid e al direttore Arcangelo Cirone, il Sindaco di Mola di Bari Stefano Diperna e l’Assessore alla cultura Vito Carbonara che hanno espresso grande soddisfazione per l’attenzione crescente a questi temi sia da parte delle istituzioni che della popolazione. Il Giro d’Italia è stato quindi non solo un grande evento sportivo, ma anche l’input per sensibilizzare il territorio sulla mobilità sostenibile e sulle potenzialità di un turismo rispettoso dell’ambiente. I referenti tecnici del progetto del GAL, Vito Santamaria e Leonardo Lorusso, hanno poi illustrato gli itinerari in fase di individuazione che toccano alcune delle zone più affascinanti della fascia premurgiana a sud di Bari.A questo progetto sono destinati circa 800.000 Euro con i quali saranno ripristinati una parte dei sentieri e adeguate alcune strutture che fungeranno da infopoint individuate di concerto con le amministrazioni dei sei comuni del territorioNell’ottica di un lavoro sinergico con il territorio e le istituzioni, anche il progetto “La scuola incontra il G.A.L.”, opera di pari passo con gli altri interventi come, tra gli altri, il finanziamento di agriturismi e masserie didattiche, la realizzazione di percorsi escursionistici e di centri visita, la promozione della filiera corta e la valorizzazione del prodotto tipico locale anche attraverso la partecipazione a fiere nazionali ed internazionali che portino fuori dal territorio la conoscenza dei valori e dei sapori della nostra terra.Il progetto, già sperimentato nell’anno accademico 2011-2012,  vede quest’anno coinvolte 12 scuole per un totale di 600 alunni, che durante il mese visiteranno le masserie didattiche del territorio: Masserie Minoia, Masseria Montepaolo e Masseria dei Monelli a Conversano e Masseria Lama San Giorgio a Rutigliano.Le scuole che hanno aderito al progetto sono per Mola di Bari la scuola primaria “S. Giuseppe” e la scuola secondaria di 1° “Alighieri – Tanzi”; per Casamassima la Scuola Secondaria di 1°  “Dante Alighieri” e la primaria “G. Marconi”; a Conversano le scuole primarie “Falcone” e “Via Firenze”; a Rutigliano la primaria “Settanni” e la Scuola Secondaria di 1° “A. Manzoni”; le scuole primarie “F. Caporizzi/Collodi” e “De Amicis” di Acquaviva delle Fonti; a Noicattaro l’Istituto comprensivo statale “Pascoli-Parchitello” e la primaria “De Gasperi”.I percorsi individuati sono due, uno di valorizzazione del territorio: “Conoscere il nostro Territorio” con visite focalizzate sul patrimonio naturalistico, paesaggistico e storico-culturale, con particolare riferimento agli ambiti rurali.L’altro è dedicato alla “Dieta mediterranea” cheintende educare e sensibilizzare sulle tematiche inerenti la dieta mediterranea, patrimonio UNESCO, i suoi aspetti salutistici e il legame con la realtà produttiva locale e gli aspetti legati alla stagionalità dei prodotti.Proseguono anche le attività legate ai bandi: è stato infatti riaperto quello relativo alla Misura 323 “Tutela e riqualificazione del patrimonio rurale” che scade il 27 giugno, mentre scade il 31 maggio quello per amministrazioni pubbliche locali : “Servizi essenziali per le popolazioni rurali”. Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito del GAL.  

© Riproduzione riservata 14 Maggio 2013

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web