aggiornato il 04/12/2012 alle 11:33 da

La Guardia di Finanza effettua un maxi-sequestro di batterie per autoveicoli a Mola di Bari

FOTO_BatteriaMOLA DI BARI – I militari della tenenza della Guardia di Finanza di Mola di Bari hanno sottoposto a sequestro amministrativo oltre 1.650 batterie al piombo in uso per l’avviamento dei veicoli, pericolose per l’ambiente, il cui valore complessivo supera i 100 mila euro. 
Gli uomini delle Fiamme Gialle, coordinati dal luogotenente Michele Palmisano nel corso di un controllo sulla statale 16 ad un autoarticolato con targa  bulgara, hanno accertato che trasportava batterie di produzione bulgara,  sprovviste di etichettatura, destinate ad una società romana.
Da indagini effettuate dalla Guardia di Finanza la società destinataria del carico non risulta iscritta nel registro nazionale dei produttori di pile e batterie. Un particolare questo che compromette la tracciabilità del prodotto, particolarmente inquinante, a tutela dell’ambiente.
Il titolare della società destinataria delle batterie inquinanti è stato segnalato, ai fini amministrativi, per violazione delle norme ambientali e rischia sanzioni pecuniarie fino ad un milione e mezzo di euro.

© Riproduzione riservata 04 Dicembre 2012

Non ci sono commenti, di la tua qui sotto!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *
Nome
Email *
Sito web