aggiornato il 05/07/2013 alle 16:00 da

Donate in beneficenza tre tonnellate di pesce confiscato

pesce sequestrato in beneficenza 2 okMOLA – Nel primo pomeriggio di oggi, nel porto di Mola di Bari ha avuto luogo la donazione in beneficenza di un cospicuo quantitativo di prodotto ittico di pregio, coordinata dalla Capitaneria di porto – Guardia costiera di Bari e condotta da personale militare del dipendente Ufficio locale marittimo di Mola di Bari. Si tratta di una partita di 3.400 chili di gamberi, ai quali si aggiunge oltre un quintale di prodotto ittico vario (merluzzi, palombi, totani, rane pescatrici, scorfani), sottoposti a sequestro amministrativo da militari del Nucleo di polizia giudiziaria della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Bari il 18 giugno scorso, a seguito di un’operazione notturna di controllo svolta a bordo di un motopeschereccio della marineria molese. Il prodotto, custodito a temperatura controllata in una cella del motopesca interessato, è stato confiscato in via amministrativa dalla Capitaneria di porto di Bari ed, essendo stato sottoposto al preventivo vaglio favorevole di commestibilità da parte di personale veterinario dell’ASL di Mola di Bari, è stato distribuito a diversi enti bisognosi dei comuni di Mola di Bari, Bari e Fasano. Le operazioni, pur disagevoli per la quantità dei beni da trasferire , sono state agevolate e rese possibili anche grazie al prezioso supporto logistico, assicurato spontaneamente assicurato dalla stessa famiglia proprietaria ed armatrice dell’unità da pesca la quale non solo, riconosciuta la propria responsabilità in ordine agli illeciti amministrativi contestati, ha già provveduto alla definizione degli stessi mediante il pagamento delle prescritte sanzioni pecuniarie (pari a complessivi 6.000 euro) ma ha, altresì, manifestato piena disponibilità a fornire un proprio automezzo idoneo a garantire i singoli trasferimenti. Le vicende odierne consentono di apprezzare come, dalla commissione di un illecito amministrativo (riconosciuto e definito), sia sorta l’occasione per un significativo gesto di solidarietà nei confronti di persone bisognose. C’è da aggiungere che il pesce confiscato e donato era di ottima qualità, a differenza delle dicerie messe in giro da chi ha la lingua lunga e la usa inopportunamente.
vaccarelli presente alle operazioni

pesce sequestrato in beneficenza 3

 

 

© Riproduzione riservata 05 Luglio 2013